Utente 502XXX
Buonasera, ho 40 anni e facendo una ecografia addominale mi è stato trovato un presunto polipo di poco meno di un centimetro nella vescica. Siamo stati immediatamente dall’urologo che ci ha detto di fare nei prossimi giorni un esame citologico delle urine con tre prelievi. Poi di programmare una cistoscopia, possibilmente entro un paio di settimane, e poi in base ai risultati procedere con l’intervento di rimozione. Sono molto perplesso da questo iter perché da quanto ho capito sarebbe meglio fare subito l’intervento e contestualmente la biopsia. Insomma con una maggior urgenza. Pensate sia il caso di aspettare così tanto e fare le analisi o mi consigliate di farmi operare il prima possibile? In tal caso come posso operarmi immediatamente? Grazie!

[#1]  
Dr. Paolo Piana

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
20% attualità
20% socialità
TORINO (TO)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2011
Prenota una visita specialistica
Urgenza assoluta non ce n'è, diciamo che queste situazioni sono comunque da risolvere nell'arco di 40-60 giorni. Se il sospetto di neoformazione è concreto, riterremmo opportuno eseguire l'endoscopia in anestesia, in modo che se si confermasse la presenza della lesione, questa potrebbe essere rimossa contestualmnte.
Dr. Paolo Piana
Responsabile Centro Calcolosi Renale A.O. U. Città della Salute e della Scienza - Torino
www.urologiatorino.org/landing

[#2] dopo  
Utente 502XXX

Ma quindi ritiene inutile l’esame delle urine e la cistoscopia? Sarebbe preferibile programmare subito l’intervento per la rimozione?
Grazie.

[#3]  
Dr. Paolo Piana

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
20% attualità
20% socialità
TORINO (TO)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2011
Come le abbiamo detto, dipende dal livello di sospetto dell'ecografia. Questo noi non lo possiamo giudicare.
Dr. Paolo Piana
Responsabile Centro Calcolosi Renale A.O. U. Città della Salute e della Scienza - Torino
www.urologiatorino.org/landing