Utente 702XXX
buonasera mi chiamo NELLA, ho bisogno di un consulto per il seguente motivo:
in data 2/12/2008 una isteroanessectomia totale per fibromiomatosi uterina con correzione dicistocelere sec. Kelly e T.O.T, per incontinenza urinaria da sforzo. Non so se durante l'intervento o a seguito durante la fase di meddicazione e asportazione dello Zaffo, si venuto a piegare nella parte bassa l'uretere di sinstra ed è stato trattato con stenting ureterale per via trans nefrostomica sinistra. Purtroppo a seguito di questo ultimo intervento ho avuto una infezione al rene creandosi una nefrite, curata con tanti tipi di antibiotico sia intramuscolare che endoveno fino a quando è stato trovato quello giusto. In data 2 gennio 2009 ho eseguito da degente una TC addome completo e nel referto vi è questa dicitura ( VI SONO ALCUNI LINFONODI SUBCENTIMETRICI IN SEDE PARAORTICA SINISTRA). Chiedo la cortesia a chi mi risponderà di farmi sapere se quello che ho subito al rene sinistro e uretere sarà una forma invalidante, sapete perchè, ad oggi 3 marzo 2009 non mi sono ancora ripresa perchè continuo ad avere male al rene sinistro benchè abbia fatto un ciclo di punture marca ROCEFIN da 1gr, e dopo una settimana che le ho smesse mi è dinuovo tornato il male al rene, a volevo precisare che in data 17 febbraio 2009 sono stata dinuovo ricoverata con la seguente diagnosi ( stenosi dell'uretere sinistro e nel pomeriggio della stessa giornata mi è stao tolto lo stent a sinistra e nel foglio di dimissione vi è scritto:(rimozione stent ureterale sinistro e pielografia retrograda.) In anticipo vi ringrazio della vostra cortese attenzione e porgo i miei saluti in attesa della risposta.

[#1] dopo  
Dr. Giuseppe Quarto

Referente scientifico Referente Scientifico
44% attività
20% attualità
20% socialità
NAPOLI (NA)
CASSINO (FR)
SAN GIUSEPPE VESUVIANO (NA)
TORRE DEL GRECO (NA)
CATANZARO (CZ)
POZZUOLI (NA)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2007
Prenota una visita specialistica
cara signora Nella, la sua pielonefrite è una patologia nmolto lenta a guarire, e il fatto che sono presenti dei linfonodi ingrossati denota che è ancora in atto una fase infiammatoria.
per quanto riguarda la stenosi è impossibile dare una diagnosi via web in quanto è indispensabile valutare le immagini e visitarla di persona
Dott. Giuseppe Quarto. Urologo andrologo
rep urologia Ist. tumori Napoli fond Pascale
www.andrologo-urologo.com

[#2] dopo  
Utente 702XXX

grazie della sua disponibilità e nell'avermi risposto subito, con quello che mi ha scritto mi ha già tranquillizzata un po, grazie ancora.