Utente
Gentili dottori, soffro di prostatite da almeno 2 mesi, diagnosticata da urologo dopo ecografia ed esplorazione rettale, mi ha prescritto Augmentin per 10 gg.
mattina e sera, non potendo ricorrere a farmaci fluorochinolonici, in quanto alcuni anni fa mi diedero problemi ai tendini e dovetti interromperli.
Purtroppo i miglioramenti sono stati scarsi, per cui ieri il mio medico mi ha prescritto una terapia con cefodox per 15 gg.
Visto che nel bugiardino è previsto che serve per malattie respiratorie e non vedo nulla per le vie urinarie, chiedo un vs.
parere su efficacia di detto farmaco per prostatite.
Grazie.

[#1]  
Dr. Paolo Piana

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
TORINO (TO)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2011
Prenota una visita specialistica
Noi siamo sostanzialmente contrari alla somministrazione empirica di antibiotici, a meno che si tratti di situazioni molto acute e complicate (es. febbre elevata, deficit immunitari, eccetera). Se vi è il reale sospetto di una infezione in atto, è sempre opportuno cercarne riscontro negli accertamenti, come la coltura sull'urina ed il liquido seminale, ma anche il semplice esame delle urine può già dare indicazioni significative. Considerando che nel suo caso degli antibiotici sono già stati comunque assunti senza beneficio, raccomanderemmo di non insitere con altri prodotti prima di avere eseguito gli opportuni accertamenti di cui s'è detto.
Dr. Paolo Piana
Responsabile Centro Calcolosi Renale A.O. U. Città della Salute e della Scienza - Torino
www.urologiatorino.org/landing

[#2] dopo  
Utente
Gentile dr. la ringrazio per la celere e cortese risposta e, come pensavo anch'io effettuerò urinocoltura ed esame urine ,prima di vedere come procedere successivamente.

[#3] dopo  
Utente
Gentile dr. come suggeritomi da Lei ho effettuato esami urina ed urinocoltura, con esiti normali. In particolare : Urinocoltura negativa ed esame completo urine coi seguenti valori:
Aspetto limpido
colore giallo paglierino
Peso specifico 1,020
pH 5.0
Proteine,Glucosio,Corpi chetonici,emoglobina,Pigmenti biliari, TUTTI ASSENTI
Urobilinogeno Normale
Nitriti negativi
Esame del sedimento Lucociti 0,1 p.c.
Cellule epiteliali 0,1 p.c.
Con suddetti risultati le mchiedo come mai ,seppure abbia un leggero miglioramento, ho ancora presenti sintomi tipici di prostatite?? Grazie e cordiali saluti.

[#4]  
Dr. Paolo Piana

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
TORINO (TO)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2011
E' assolutamente tipico di questi problemi prostatici irritativi non su base infettiva il manifestarsi in assenza di alterazioni degli accertamenti. Questo accade perché la causa è perlopiù dovuta a d infiammazione e congestione della ghiandola, per motivi difficilmente interpretabili. Ovviamente gli antibiotici non possono essere efficaci, bisogna ricorrere ad altri tipi di cure (es. anti-infiammatori, integratori, eccetera) come certamente ben noto al suo urologo di riferimento.
Dr. Paolo Piana
Responsabile Centro Calcolosi Renale A.O. U. Città della Salute e della Scienza - Torino
www.urologiatorino.org/landing

[#5] dopo  
Utente
Dr.Piana la ringrazio per la risposta,ora visto che antibiotici non servono, ne parlerò con urologo e vediamo se riuscirò a stare meglio.Cordiali saluti.