Attivo dal 2017 al 2020
Buonasera dottori, circa una ventina di giorni fa sono comparsi i primi sintomi ano-rettali.

Tutto è iniziato dopo aver avuto un periodo di forte stress, un episodio di colite con varie scariche di diarrea per una notte (dopo qualche ora dall'assunzione di molti latticini).


Sto anche curando una prostatite che al momento non mi da più problemi, esami negativi per urine, spermiocoltura e tampone uretrale, nessuna infezione e zero sintomi.



Dopo una visita protcologica è emerso comunque: plesso emorroidario interno, congesto, cronico, non sanguinante.


Per il resto tutto normale.



La cura è stata:
-10 giorni di topster una a sera
- un mese di enterolactis duo, due bustine al giorno
- ANONET LIQUIDO per lavaggio generale
Ora quando cammino e sto in piedi devo dire che sto bene e quasi non avverto nulla, anche se mi siedo su superfici dure sto bene e non ho problemi, dopo dieci topster si è risolto abbastanza il problema.

Se guido invece ho dei disturbi abbastanza evidenti, che scompaiono appena mi alzo e man mano che inizio a camminare.


Il proctologo dice che è strano e le emorroidi di primo grado non dovrebbero darmi fastidio quando guido, non dovrei sentire qualcosa nell ano, non dovrei avvertire nessuno disturbo anale.

Ma allora perché mi accade?

Emorroidi o prostata?

Grazie.

[#1]  
Dr. Domenico Trotta

20% attività
16% attualità
12% socialità
SALERNO (SA)

Rank MI+ 48
Iscritto dal 2019
Segua i consigli del proctologo e le cure che lo specialista riterrà più opportune. In caso di insufficiente o non risoluzione del disturba è consigliabile consulto e visita andrologica e sessuologica. Questo allo scopo di valutare cause biologiche o da stress sulla sintomatologia presentata. Ne trarrà sicuramente giovamento.Cordiali saluti
Dr Domenico Trotta
Perfezionato in Sessuologia Clinica. Specialista in Andrologia, ESSM - European Society of Sexual Medicine, Psicoterapeuta in Ses