Utente 385XXX
Un saluto a tutti i medici dello staff di medicitalia, ho 27 anni e mezzo e una particolarità sul mio pene che non ho mai capito se debba essere preoccupante o no.

Saranno anni che ho una piccola pallina di colore biancastro-giallognolo, del diametro cica di 2 millimetri, che è posta sull'asta del pene, ma diciamo che sta sotto pelle, appartiene alla pelle del pene, xe si muove con questa...a ottobre andai x una visita urologica e il medico (che aveva una marea di pazienti da visitare) me la guardò e senza dirmi a livello scientifico di cosa si trattasse, disse che era come una pallina di grasso di cui nn mi dovevo preoccupare.

E in effetti ce l'ho da anni e mai procurato problemi, solo ieri, x caso mi sn accorto che la zona circostante uesta pallina si era un po' gonfiatao e arrossata, tipo punticciodi zanzara, e quando la stringevo tra il pollice e l'indice mi procurava una leggera ma fastidiosa sensazione di bruciore-dolore.

Capisco che non si può fare una diagnosi precisa via internet,oggi già è piu sgonfia, Ad ogni modo ieri sera ho prenotato un'altra visita x sabato prossimo, ma intanto vorrei capire se mi devo preparare psicologicamente a qualcosa di brutto. Ne ho sentite tante su ste cisti, addiritura che possono diventare qualcosa di tumorale. grazie se mi potete fornire un quadro piu chiaro della situazione.
Ne approfitto per salutarvi tutti cordialmente.

[#1] dopo  
Dr. Giovanni Beretta

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
FIRENZE (FI)
ROMA (RM)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Caro lettore ,

stia tranquillo da quello che ci scrive non sembra un problema oncologico comunque quadri clinici particolari come il suo non possono essere affrontati e tanto meno capiti e risolti tramite una semplice e-mail e richiedono sempre una attenta valutazione clinica diretta .

A questo punto consulti il suo medico di medicina generale che, esaminato in prima istanza il suo problema , potrà eventualmente indirizzarla più o meno urgentemente verso una più mirata valutazione specialistica andrologica od urologica.

Un cordiale saluto.

Giovanni Beretta

www.andrologiamedica.org
www.centromedicocerva.it
www.centrodemetra.com
Giovanni Beretta M.D.
http://www.andrologiamedica.org
http://www.centrodemetra.com

[#2] dopo  
Dr. Edoardo Pescatori

Referente scientifico Referente Scientifico
44% attività
20% attualità
20% socialità
REGGIO EMILIA (RE)
MODENA (MO)
LUGO (RA)
BOLOGNA (BO)
PARMA (PR)
VERONA (VR)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2007
Quanto ci descrive parrebbe una cisti sebacea. Resista all'eventuale tentazione di spremerla e, come suggerito dal Collega che mi ha preceduto, si faccia valutare in ambito specialistico.
Dott. Edoardo Pescatori
Specialista in Urologia - Andrologo
www.andrologiapescatori.it

[#3] dopo  
Utente 385XXX

Grazie a entrambi, egregi dottori, per le gentili risposte fornitemi... purtroppo io (un po' per pigrizia) non mi sono ancora mutuato il medico qua a Roma, dove lavoro ormai da 1 annetto...ad ogni modo comincerò con l'andare sabato prox a quest'altra visita ambulatoriale specialistica e vediamo se la devo trattare in qualche modo...

comunque ho sentito (anche su questo sito) parlaredi queste cisti sebacee, leggevo esperienze di persone che ne avevano piu di una.

ma (sempre rimanendo in campo teorico e senza presunzione di voler ricevere una diagnosi) ,tanto per capire, diciamo, come si formano, perchè si arrossano e come si curano? cioè la mia ad esempio da anni stava li e nn dava fastidio solo in questi giorni si era un po' arrossata e diventata fastidiosa..ora è rimasto solo il rossore che va sgonfiandosi, il fastidio è scomparso.
Di solito prima o poi si devoo operare o vanno trattate con pomate ecc?l'operazone se cè è abbastanza invasiva e prevede l'uso di catetere (che se nn è x cose gravi, eviterei..)
grazie ancora!

[#4] dopo  
Dr. Giovanni Beretta

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
FIRENZE (FI)
ROMA (RM)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Caro lettore ,

non drammatizzi così la sua situazione.

Se è una cisti sebacea "semplice" si valuta il problema e si danno le indicazioni terapeutiche del caso e solo se è molto voluminosa viene rimossa chirurgicamente, in anestesia locale, senza mettere nessun catetere.

Consulti senza perdere altro tempo in diretta il suo medico.

Un cordiale saluto.

Giovanni Beretta

www.andrologiamedica.org
www.centromedicocerva.it
www.centrodemetra.com


Giovanni Beretta M.D.
http://www.andrologiamedica.org
http://www.centrodemetra.com