Stent per calcolo ureterale (ora renale) può stare per più di un mese in attesa di eswl?

Gentilissimi Dottori,
15 giorni fa mi hanno inserito uno stent ureterale per un calcolo di 12 mm posizionato nella parte alta dell'uretere DX.
Oggi, facendo TC addominale, mi è stato detto che il calcolo è risalito nel rene e che tra due settimane faranno intervento di ESWL.


Negli ultimi giorni, ho avuto sangue nelle urine (a volte anche molto rosse), dolori simili alle coliche renali durante la minzione, fastidi sopportabili al fianco oltre as una sensazione di "tiraggio" sul pene (perdonatemi la poca dimestichezza con termini tecnici).

Mi è stato detto che è normale.
È corretto?


Dopo l'inserimento dello stent ho fatto cura antibiotica per 7 giorni e attualmente sto prendendo integratori (lenidase).

Tenere lo stent per più quasi un mese potrebbe portarmi altre consguenze?


Inoltre, ho anche un po' di paura per quanto riguarda la rimozione dello stent, che dovrebbe avvenire dopo l'ESWL in day hospital.
Si sente dolore?
Posso essere anestetizzato?
Effettuare l'anestesia è dolorosa?


Scusate le tante domande ma ho tantissimi dubbi.


Grazie anticipatamente.


Andrea
[#1]
Dr. Paolo Piana Urologo 26,9k 1,3k 15
Tutti i disturbi che ci riferisce sono compatibili con la presenza dello stent, certemente talora il fastidio può diventare consistente e vi èla necessità di assumere degli antidolorifici, ma mai si tratta di condizioni pericolose. Dopo il trattamento ESWL, lo stent andrà rimosso non appena si avrà la certezza dell'avvenuta frammentazione, poiché con lo stent in sede i frammenti non possono essere espulsi spontaneamente e tenderebbero a rimanere nel rene. La rimozione dello stent avviene oggi perlopiù tramite una cistoscopia ambulatoriale effettuata con strumento flessibile. Questa procedura, di durata brevissima; viene effettuata in semplice anestesia da contatto e viene superata praticamente da tutti a fronte di un lieve fastidio, seguitò però da una sensazione di "liberazione" da un ospite non così gradito.

Dr. Paolo Piana
Responsabile Trattamento Calcolosi Urinaria A.O. U. Città della Salute e della Scienza - Torino
www.paolopianaurologo.it

Quali argomenti vorresti approfondire su Medicitalia? Partecipa al sondaggio