Sangue nelle urine post operazione calcolosi

Salve,
sono un ragazzo di 35 anni, sono stato operato un mese fa per calcolosi renale, per la presenza di due calcoli nel rene sinistro.
Dopo l'operazione mi è stato inserito uno stent uretale, che ho tuttora.
Nei giorni successivi all'operazione, come normale che sia, le urine avevano un colorito scuro e con striature si sangue, il tutto è durato una settimana.
Mi sono stati prescritti il renalit-combi colic e urocalc, che ho terminato di prendere da una settimana.
Da qualche giorno adesso però le urine sono tornate ad essere sempre scure, spesso rossastre, con visibile presenza di sangue.
Avverto anche un leggero fastidio al fianco sinistro, quasi come quello che avevo precedentemente all'intervento.
Ho contattato il dottore che mi ha operato e mi ha detto che potrebbe trattarsi ancora di qualche residuo dei calcoli che avevo, solo che urine limpide ultimamente non ne faccio quasi mai.
Volevo sapere, secondo una vostra opininione, se queste urine ed il fastidio potrebbero essere dovuti allo stent che ancora ho e se si tratta di una situazione normale.
Ringrazio per un eventuale consulto.

Cordiali saluti
[#1]
Dr. Paolo Piana Urologo 26,9k 1,3k 15
La presenza stessa dello stent è in grado di giustificare ampiamente molti segni e sintomi. Tra i segni, la presenza di tracce più o meno abbondanti di sangue nelle urine è addirittura ovvia, poiché lo stent è sottile e morbido, ma comunque traumatico per la delicata mucosa delle alte vie urinarie. La presenza di sangue è assolutamente variabile, solo in parte condizionata dal movimento. Dobbiamo dire che si tyratta comunue di una perdita insignificante, che non deve causare alcuna apprensione e non è di per sè segno prognostico negativo. Altra cosa sono i disturbi irritativi, anche questi percepiti in modo molto variabile da soggetto a soggetto, che comunque devono sempre spngere lo specialista a far mantenere lo stent non un giorno in più di quanto sia indispensabile.

Dr. Paolo Piana
Responsabile Trattamento Calcolosi Urinaria A.O. U. Città della Salute e della Scienza - Torino
www.paolopianaurologo.it

[#2]
dopo
Utente
Utente
Salve dottore,la ringrazio per la risposta. La presenza di sangue c è sempre,ho notato che aumenta in base ai movimenti che faccio nell' arco della giornata. Questa mattina urinando ho espulso 3 calcoli della grandezza di pochi mm. Quelli che avevo precedentemente erano uno di 28mm e l altro di 17mm,è possibile che a distanza di più di un mese dall'operazione si tratti ancora di residui?
Cordiali saluti
[#3]
Dr. Paolo Piana Urologo 26,9k 1,3k 15
La presenza dello stent ostacola parecchio il passaggio spontaneo di residui di calcolo, questo è un ulteriore motivo per indurre a mantenerlo in sede solo per il tempo indispensabile. Se lei ha visto scendere qualcosa, tanto meglio, anzi considerando il volume non indifferente dei calcoli trattati è presumibile che se vi sono ulteriori frammenti (un po' più grandi della polvere) questi vengano espulsi dopo la rimozione dello stent.

Dr. Paolo Piana
Responsabile Trattamento Calcolosi Urinaria A.O. U. Città della Salute e della Scienza - Torino
www.paolopianaurologo.it

Quali argomenti vorresti approfondire su Medicitalia? Partecipa al sondaggio