Ematuria dopo la corsa

Buongiorno.

Qualche giorno fa, dopo due mesi di quasi totale inattività fisica e dopo un mese in cui sono stato sottoposto ad un elevato stress emotivo (ho perso un mio caro) e
in cui ho perso 6 kg (ora peso 62 kg), mi ero deciso di tornare a correre.
Ho fatto una decina di km scarsi a ritmo blando, faticando a causa dello scarso allenamento.
La corsa è avvenuta su asfalto con scarpe morbide.
Non faceva eccessivamente caldo ma c'era umidità.

Quando sono rientrato a casa ho fatto la pipì, poca come quantità, ed è venuta fuori di colore scuro.

Mi sono subito allarmato ed ho bevuto tanta acqua pensando di essere disidratato.
Non ho avuto nessun dolore.

Le successive volte in cui ho fatto pipì non era più scura, ma sono comunque tanto preoccupato.
Sono passati due giorni e la pipì è rimasta della sua colorazione regolare e non presenta schiuma.

Due giorni prima della corsa ho fatto una donazione di sangue (500 ml) e 10 giorni prima ho fatto la seconda dose del vaccino Astrazeneca.

Sto effettuando le seguenti analisi: urine e urocoltura, sangue completo, tiroide, ecografia addominale completa.

Cosa mi potete consigliare?
devo stare a riposo assoluto?
devo fare altre analisi?
[#1]
Dr. Paolo Piana Urologo 27,3k 1,3k 15
L'ematuria del maratoneta (detta cinemàtica) è una circostanza ben nota. Certamente è una buona idea aver preso lo spunto per eseguire qualche accertamento (lei ci pare anche piuttosto sotto-peso) ma diremmo non vi sia motivo di preoccuparsi eccessivamente.

Dr. Paolo Piana
Responsabile Trattamento Calcolosi Urinaria A.O. U. Città della Salute e della Scienza - Torino
www.paolopianaurologo.it

[#2]
dopo
Utente
Utente
Buonasera Dottore,
la ringrazio per avermi risposto. L'ecografia dell'addome ha dato esito negativo.
Tuttavia dalle analisi del sangue sono emersi i seguenti valori fuori dal range limite:
A/G: 1,79 per un range limite (1,2-1,7)
FERRO EMATICO: 55 g/dl per un range limite (56-167)
TASSO DI PROTROMBINA: 66 % per un range limite (70,0-130,0)
RATIO PT: 1,27 per un range limite (0,0-1,1)
INR: 1,33 per un range limite (0,8-1,25)

I valori riportati suggeriscono che qualcosa non vada? E' il caso di approfondire ulteriormente? Cosa mi consiglia?
La ringrazio in anticipo.
[#3]
dopo
Utente
Utente
Aggiungo anche il valore dei LUECOCITI nelle urine pari a 34 mg/dl per un range limite di (0-20)
[#4]
dopo
Utente
Utente
E le PROTEINE nelle urine sono 15 mg/dl per un range limite di (0-15).

Questo valore "limite" può essere già interpretato come un problema?

Mi scuso per aver spezzettato gli interventi in più messaggi.
[#5]
Dr. Paolo Piana Urologo 27,3k 1,3k 15
Tutte queste alterazioni sono lievissime, perlopiù comunque non di interesse urologico. Se vuole, ne parli pure con il suo medico curante. Anche la presenza di globuli bianchi nelle urine è molto modesta e priva di significato in,assenza di disturbi vescicali specifici. Beva molta acqua e ripeta l’esame tra alcune strimane

Dr. Paolo Piana
Responsabile Trattamento Calcolosi Urinaria A.O. U. Città della Salute e della Scienza - Torino
www.paolopianaurologo.it

Ansia: sai riconoscerla? Scoprilo con il nostro test