Cure palliative

Trovati nr. 2 definizioni e significati

Dr. Manlio Converti definizione in medicina generale

1,8k

1

Sono quelle che non producono altro che un sollievo anche psicologico ad un paziente che non può ricevere cure efficaci migliori. Per ottenere questo effetto non si comunica al paziente che esse sono tali. Usate nelle sperimentazioni scientifiche per dimostrare la validità di una cura. Usate in Psichiatria in modo efficace per ridurre sintomi psichici e relazionali inadeguati, senza causare abusi farmacologici in pazienti già molto complessi.

Dr. Giovanni Migliaccio definizione in neurochirurgia

64

2

E' bene precisare che con il termine "palliativo" non si intende ciò che è percepito nel senso comune, ovvero di cure placebo o inefficaci o fattte tanto per fare. Le cure palliative sono quelle che intervengono sui sintomi quando non si può intervenire sulla causa dei sintomi. L'esempio più eclatante è quello di un tumore inoperabile. I farmaci palliativi sono efficaci sul dolore, sulla riduzione del tumore, sull'ansia, la depressione favorendo una buona qualità della vita.