La plastica è per tutti

Dr. Daniele BolleroData pubblicazione: 31 marzo 2014

Nasce “LA PLASTICA È PER TUTTI”

Al via a Torino il Progetto di Chirurgia Plastica Gratuita

da un'idea di Cute Project, SERMIG e AICPE ONLUS 

Prenderà il via l’8 maggio a Torino il progetto di chirurgia plastica gratuita “La plastica è per tutti”. Ideato da Cute Project, organizzazione no profit di volontariato in Chirurgia Plastica Ricostruttiva di Torino, in collaborazione con il Sermig e grazie al supporto di AICPE Onlus (associazione no profit, satellite di AICPE - Associazione Italiana di Chirurgia Plastica Estetica), il progetto prevede la creazione di un ambulatorio di chirurgia plastica presso il Sermig – Servizio Missionari Giovani.

L’intento di Cute Project è quello di “mettere a disposizione – spiega Daniele Bollero - le competenze sanitarie specialistiche del team medico-infermieristico nell’ambito della chirurgia plastica e i materiali sanitari necessari per il funzionamento del servizio medico”.

Dove? All’interno del Poliambulatorio “Paolo Giovanni II” (presso l’Arsenale della Pace - Piazza Borgo Dora, 61) che fornisce prestazioni sin dal 1988 a persone in difficoltà. Vi operano medici specialisti nei vari settori della medicina, farmacisti, infermieri, oltre a volontari per l'accoglienza, per lo smistamento delle medicine, per le pulizie.

La collaborazione con il Sermig, nato nel 1964 da un’intuizione di Ernesto Olivero, e con AICPEonlus che insieme a Cute Project finanzia l’acquisto del materiale sanitario è fondamentale per la riuscita del progetto annuale che prevede l’assistenza sul luogo (due volte al mese) di una equipe composta da un chirurgo plastico e un infermiere a seduta ambulatoriale che assisteranno sia pazienti pediatrici che adulti.

Il team di Cute Project avrà l’obiettivo di implementare l’ambulatorio di chirurgia plastica mettendo a disposizione il personale e il materiale sanitario necessario per lo svolgimento delle attività.

L’anima di Cute Project è rappresentata da un gruppo di persone (professionisti, medici, infermieri, volontari) che sostengono un progetto che crea la formazione teorico-pratica di personale sanitario nei Paesi in via di sviluppo e in Italia, nell'ambito della chirurgia plastica ricostruttiva, con particolare orientamento verso le tecniche di cura delle ustioni e dei loro esiti.

Cute Project ha al suo attivo una missione umanitaria nella Repubblica Democratica del Congo, svoltasi nel dicembre del 2013, e sta lavorando per realizzare a giugno 2014 missione nella Repubblica del Congo e nell’autunno del 2014 un progetto analogo in Benin.

Inoltre sono in preparazione in Italia corsi di formazione e prevenzione su chirurgia plastica e ustioni.


Per maggiori informazioni: www.cute-project.org
e-mail: info@cute-project.org

Autore

danielebollero
Dr. Daniele Bollero Chirurgo plastico, Medico estetico

Laureato in Medicina e Chirurgia nel 1997 presso torino.
Iscritto all'Ordine dei Medici di Torino tesserino n° 14382.

1 commenti

#1
Dr. Claudio Bernardi
Dr. Claudio Bernardi

Bravo Dr. Bollero ad aver avuto l'idea di questa bella iniziativa umanitaria che si aggiunge alle numerose altre che porti avanti da tempo. Come AICPEonlus ci fa molto piacere essere al vostro fianco e supportare il vostro progetto!
Claudio Bernardi

Commenti degli utenti: aperti!
Commenti dei professionisti: aperti!

Per aggiungere il tuo commento esegui il login

Non hai un account? Registrati ora gratuitamente!

Guarda anche plastica 

Vuoi ricevere aggiornamenti in Chirurgia plastica e ricostruttiva?

Inserisci nome, email e iscriviti:

* Autorizzo il trattamento dei miei dati da parte di Medicitalia s.r.l. per finalità di marketing telefonico e/o a mezzo posta elettronica o ordinaria, compresi l'invio di materiale pubblicitario, la vendita diretta e lo svolgimento di indagini di mercato.

Cliccando su iscriviti acconsento al trattamento dei dati personali come da privacy policy del sito.

Ansia: sai riconoscerla? Scoprilo con il nostro test

Contenuti correlati