Nella società di oggi si osservano molteplici comportamenti da parte dei genitori, che possono ripercuotersi negativamente sulla salute psico fisica dei figli.

Vediamo di analizzarne qualcuno...

  • L'ansia dell'alimentazione:

quante volte noi pediatri sentiamo le mamme preoccupate per una scarsa alimentazione dei loro figli, spesso quest'ansia si dimostra completamente immotivata, in quanto il bambino ha una crescita ponderale buona, spesso anche in eccesso, per la continua offerta di cibi e merendine. Questo facilita l'insorgenza di sovrappeso ed anche di obesità nei bambini.

  • L'ansia della pulizia:

questo è un altro argomento importante per la crescita ottimale dei bambini. Recenti studi clinici hanno dimostrato che una eccessiva pulizia dei bambini facilita l'insorgenza di asma ed altre malattie allergiche, in soggetti predisposti.

Ho visto una mamma con un bimbo piccolo di circa due anni, in attesa nell'ufficio postale:il bimbo ogni volta che metteva le mani a terra veniva pulito sistematicamente con la salviettine imbevute.

Non si dimentichi che la pelle possiede un film idro lipidico che funziona da barriera per i germi e, pulendo spesso le mani, questo film difensivo viene asportato. Mettere le mani in bocca non significa poi necessariamente infettarsi:esiste la barriera difensiva della saliva e dello stomaco con la presenza dell'acido cloridrico che distrugge bene i germi patogeni.

  • L'ansia della febbre:

l'aumento della temperatura corporea rientra tra i meccanismi difensivi dell'organismo, aumentando la difesa con maggiore attività anticorpale.

Quindi la febbre non va vista sempre e semplicemente come un fattore pericoloso. Bisogna solo tenerla sotto controllo, alleggerendo dei vestiti e coperte il bambino e trattandola solo nei valori di 37, 5 nei bambini predisposti alle convusioni febbrili.