L’edizione di settembre della rivista Cell Metabolism pubblica una ricerca sensazionale per certi versi: topi di laboratorio messi in condizione di svolgere una vita più ricca di stimoli sociali trasformano parte del loro grasso bianco (che serve a immagazzinare energia) in grasso bruno (quello che brucia energia). Il risultato è che gli animali bruciano calorie e dimagriscono, anche se mangiano di più.

M. During, uno dei ricercatori, dice: “Non ho ancora finito di stupirmi della quantità di grasso che viene perso, molta più di quella che verrebbe bruciata correndo sulla ruota. Dopo 4 settimane di ambiente sociale arricchito il grasso addominale delle cavie diminuisce del 50%”.

La vita dei normali topi da laboratorio può essere considerata una vita da “pantofolai”. Sono mantenuti al caldo, con acqua e cibo a volontà e partner per l’accoppiamento. Ma non hanno molto altro da fare.

Nell’ambiente arricchito invece gli animali vivono in gruppi di 15 o 20 esemplari, con più spazio a disposizione e ruote sulle quali correre, labirinti e giocattoli.

“Siamo abituati a pensare allo stress come una cosa negativa, ma alcune forme di stress in realtà sono utili alla salute”.

Il nuovo studio ne segue un altro dello scorso anno, dove un’altra squadra di ricercatori aveva mostrato che un ambiente più stimolante è benefico contro il rischio di cancro e per la salute cerebrale, misurata in termini di produzione di nuovi neuroni e maggior resistenza del cervello alle offese. La chiave, in tutti questi casi, sembra essere l’aumento nel cervello del cosiddetto fattore neurotrofico (di crescita) derivato del cervello (BDNF).

I lettori più attenti e sensibili non potranno fare a meno di notare come nei periodi di innamoramento e d’intensa vita sociale, sia più facile dimagrire. È come se il corpo si “ricordasse” che una delle priorità più importanti della vita consiste proprio nelle relazioni con i nostri simili (dato che siamo mammiferi, come i topolini di laboratorio) mobilitando  le sue riserve di energie per darsi da fare.

Fonte:

M. during, L. Cao. 2011. In more socially engaging environment, white fat turns to brown, mouse study suggests. Cell Press.