Nel vero amore è l'anima che abbraccia il corpo
Friedrich Nietzsche

Il Papa parla ai giovani.

Un messaggio forte, chiaro e soprattutto controcorrente ed anticonformista: “No al sesso senza amore, non dà la felicità.

Nelle sue parole non si evince il solito bigottismo religioso, ma una vera esortazione all'Amore – in tutte le sue declinazioni e sfumature - alla passione, al sentimento elitario e longevo dell'Amore, vissuto come amplificatore emozionale ed amplificatore del desiderio.

 

Papa Francesco si prepara a partecipare alla prossima Giornata mondiale della Gioventù che si terrà l'anno prossimo in Polonia.

Intanto scrive ai ragazzi di tutto il mondo, riflettendo sul concetto di affetto.

«Vi esorto a ribellarvi contro la diffusa tendenza a banalizzare l'amore, soprattutto quando si cerca di ridurlo solamente all'aspetto sessuale».

Esorta i giovani a non avere paura degli impegni definitivi; in un momento storico di amori mordi e fuggi e di amori a termine ed online, questo messaggio suona veramente in maniera amplificata.

Il messaggio rivolto ai ragazzi è quello di contrastare la mentalità corrente imposta dalla moda, dalla "cultura del provvisorio" e veicolata spesso dai mass media.

«Vi chiedo di essere rivoluzionari, vi chiedo di andare controcorrente».

L'amore per sempre è una cosa seria.

Scrive ancora il Papà:

«Vi prego non abbiate paura di un amore vero.

Nell'invitarvi a riscoprire la bellezza della vocazione umana all'amore, vi esorto anche a ribellarvi contro la diffusa tendenza a banalizzare l'amore.

Io, invece, vi chiedo di essere rivoluzionari, vi chiedo di andare controcorrente; sì, in questo vi chiedo di ribellarvi a questa cultura del provvisorio, che, in fondo, crede che voi non siate in grado di assumervi responsabilità, crede che voi non siate capaci di amare veramente…

Abbiate il coraggio di andare controcorrente».

 

Note cliniche

Anticamente la scissione sessuale tra sesso e sentimenti era di pertinenza maschile, gli uomini infatti, potevano accedere alla sfera sessuale senza obbligatoriamente passare dalla strada dell'Amore e dell’affettività.

Le donne invece dovevano obbligatoriamente amare per poter accedere alla sfera della sessualità.

La rivoluzione sessuale e le importanti modifiche epocali - come l'avvento della pillola contraccettiva ed il divorzio - hanno poi disgiunto la sfera procreativa da quella sessuale e quella sessuale da quella amorosa. 

  • Ma è veramente appagante una sessualità senza amore?
  • Che il Papa abbia ragione?
  • Cosa ha portato questa dicotomica scissione tra sesso ed amore?
  • L'Amore funge da Caronte alla vita sessuale o non è veramente indispensabile?
  • Lamore ha una funzione di afrodisiaco, come le spezie su ogni pietanza, o è opzionale?
  • Lamore è una limitazione o un valore aggiunto alla sessualità?
  • Il desiderio sessuale è il contro altare dell'Amore?

 

Nell'immaginario collettivo sembra che Amore e passione non possano coesistere all'interno della stessa coppia.

È vero che un amore rodato, longevo, non avrà picchi di passione, ma è altrettanto vero che la “manutenzione del rapporto di coppia” è l'unica strategia per coniugare amore con passionalità.

I ragazzi di oggi provengono da una totale assenza di educazione emozionale e sessuale; imparano precocemente, maldestramente e soprattutto online - mediante la pornografia – senza la mediazione di un adulto che possa far passare un messaggio poliedrico, di affettività e di scambio, associato alla sessualità.

 

Conclusioni

Il sesso senza amore - ginnastica pelvica scevra da emozioni - sarà, superata la fase testosteronica iniziale, una dimensione destinata ad un impoverimento emozionale e ad un possibile depauperamento psichico.

Una vita sessuale nutrita, concimata e soprattutto scaldata dall'Amore, sarà invece, una sessualità improntata allo scambio, alla reciprocità ed alla dimensione ludica, di intensità crescente.

L'Amore senza sesso - nel caso di desiderio sessuale ipoattivo o di altre svariate disfunzioni sessuali - sarà un sentimento, anche in questo caso, destinato ad impoverirsi e - prima o poi - ad estinguersi.

Il sesso senza amore è sicuramente attuabile, possibile, ma non auspicabile; l’amore senza sesso contribuirà a distruggere le relazioni di coppia, anche le più intense e longeve ed anche quelle caratterizzate dalla più salda empatia. La vita sessuale è per la coppia uno “strumento di piacere e di gioia”, un modo per conoscersi, per comunicarsi appartenenza e reciprocità e per mantenere in vita il legame d'amore.

Sul piano psicologico, la dimensione del piacere, è un importante “indicatori di salute e vitalità del rapporto”.

Il calo del desiderio, transitorio o proporzionale alla durata della vita di coppia, è sicuramente fisiologico, ma la sospensione drastica dei rapporti è un chiaro e lapidario segnale di disagio individuale o relazionale.

Il piacere è sentinella di vita, la sua assenza o estinzione anticipata, denuncia sofferenza psichica, fisica o relazionale.

Il messaggio del Papa mi è sembrato un vero inno all'Amore e ad una vita sessuale a tutto tondo. Nel giardino segreto della vita di coppia, amore e sesso, sono due ingredienti fondamentali e soprattutto l'uno non esclude l'altro.

 

Fonte: