Utente 120XXX
Sono qui a chiedervi il vostro aiuto perchè sono disperata. Cerco di spiegarvi la mia situazione. Da anni soffro di allergia (curata con cortisone), ma solo a maggio di qeust'anno dopo aver effettuato nuovamente i test, mi hanno diagnosticato l'allergia all'ulivo. Ho fatto anche i test alimentari ed i rast per inalani ed alimenti evidenziando solo l'allergia all'ulivo. Poichè avevo anche dei disturbi intestinali e rossore e bruciore tipo dermatite sul braccio, la dietologa mi ha fatto fare il citotest da cui è risultato un'intolleranza al lattosio, caseina, pomodori e uova. Ho eliminato questi alimenti e sono stata meglio coi disturbi intestinali e il rossoure e bruciore ctano. Ora da giugno mi è venuto un forte dolore alla schiena che arriva fino alla gamba ed al piede con crampi, dalla RM è risultata una protrusione L5-S1 e ho fatto tante cure: deltacortene, voltaren, dicloreum, muscoril, vitamine, ma senza sortire alcun effetto. Ora, ad agosto sono stata male, in pratica ho avuto più volte la sensazione di muco in gola che non riuscivo ad espettorare nè spurando nè tossendo, e se di giorno stavo con questa sensazione la notte proprio non chiudevo occhio. Mi sentivo di soffocare anche se non mi hanno riscontrato ostrusioni ai polmoni o altrove. Durante uno dei ricoveri in pronto soccorso dove mi hanno fatto flebo di cortisone, non è uscito nulla a aprte le tonsille arrossate. Mi hanno quindi consigliato di vedere un otorino. alla visita dall'otorino, il medico mi ha detto che non avevo nulla (mi ha controllato la gola aprendomi la bocca e facendomi uscire la lingua) mi ha detto che si tratta di un ingrossamento della glottide che dipende dall'ansia, dal nervoso. Premettoc he sono un tipo molto stressato a causa di problemi familiari. Insomma ho cominciato a prendere xanax una compressa la sera. La sensazione è diminuita e dopo una settimana di trattamento ho interrotto. Per due/tre giorni sono stata bene senza più quella sensazione alla gola. Ora agli inzi di settebre e dopo la cura di voltare ho cominciato ad avere la stessa sensazione. Ieri sera ho rpreso con lo xanax ma il mio medico di familia mi h detto che forse non si tratta di ansia o stress quanto di allergia. Ora se sono allegica alla fioritura dell'ulivo è possibile che i sintomi possano capitare anche in questo periodo? Inoltre, se a maggio quando son stata male per l'allergia ho avuto un broncospasmo, ora invece queste sensazioni sono diverse dal broncospasmo nel senso che comunque l'aria entra, ma questa patina che si forma in gola mi dà la sensazione di soffocare. Da cosa dipende? c'è una soluzione? Potrebbe dipndere da tutti i medicinali assunti in questi mesi (la maggior parte dei quali contiene lattosio) a crearmi questa situazione? Premetto inoltre che da 5 giorni sto assumendo il contraccettivo yaz per curare un polipo all'endomentrio ed anche questo medicinale contiene lattosio.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
20563

Cancellato nel 2010
Potrebbe essere una variante dell'"edema di Quincke", un edema faringeo sopra la glottide di natura aspecifica dovuto o ad allergeni ignoti, oppure a iperreattivita' locale piu' che a stimoli da un particolare allergene.

La sensazione e' quella del corpo estraneo ma poi non c'e' niente da espellere, e' la mucosa che e' gonfia.

Il rimedio e' una profilassi a base di antistaminici ed eventualmente cortisonici a basso dosaggio.
[#2] dopo  
Utente 120XXX

Iscritto dal 2009
Esattamente, è proprio questa la sensazione. Come posso fare per vedere quali tipi di allergeni mi causano questa situazione? Inoltre, nonostante sono anni che soffro di allergia è solo da agosto di qeust'anno che son apparsi questi sintomi. PRendo aerius come antistaminico. Se lo assumo dovrebbe passarmi? E poi, sono cose che passano prima o poi o ci devo convivere? Potrebbe essere causato dagli antifiammoatori presi fino ad ora per la sciatica?
[#3] dopo  
20563

Cancellato nel 2010
1) non e' detto che sia una risposta a un allergene specifico, potrebbe essere la mucosa che si gonfia perche' troppo sensibile ("iperreattivita' aspecifica").

2) L'antistaminico, anche a basse dosi e usato profilatticamente, cioe' sempre, dovrebbe impedire che il sintomo si riproduca: questo ne prova la natura vasoattiva, allergo-simile.

3) sono cose che passano, o meglio, vanno e vengono

4) l'antiinfiammatorio teoricamente fa sgonfiare i tessuti e quindi teoricamente no, non c'entrerebbe. Pero' invece praticamente sono noti casi di intolleranza a certi antiinfiammatori (aspirina e altri inibitori della COX-1) che, in alcuni pazienti, provocano sintomi allergici (asma, riniti e simili). Penso che suo subedema della glottide - del faringe possa rientrare in uno di questi casi. Se e' cosi', esso si gioverebbe dell'astensione da antinfiammatori aspirino simili.


[#4] dopo  
Utente 120XXX

Iscritto dal 2009
Ma ci sono dei test per verificare una possibile intolleranza a medicinali? Stanotte dopo un altro attacc ho preso l'augmentin, mi sento un pochino meglio ma non del tutto, perchè la sensazione anche se minore (non sento il muco, ma solo raucedine e lieve sensazione soffocamento) permane.
Premetto che durante uno dei ricoveri in pronto soccorso mi hanno detto di prendere augmentin e fluimucil per 7 gg. e di vedere un otorino. Quando l'otorino mi ha visitato non ha trovato nulla 8pensava fosse reflusso gastroeofageo, ma non ho problemi di stomaco o di risalita degli acidi). Inoltre dopo la cura con augmentin anche se la sensazione è diminuita poi dopo averla terminata è ripresa.
Cosa posso fare? E soprattutto c'è qualche dottore specializzato che possa risolvere il mio problema?
Inoltre
E' possibile che una persona allergica ad un determinato allergene come l'ulivo, possa continuare a sentirse poco bene anche dopo il periodo di fioritura dello stesso? Inoltre, se faccio il vaccino mi sentirei megliocon questa sensazione (sempre se dipendesse dall'allergia)? a chi posso rivolgermi?
Inoltre, nonostante continui a prendere lo xanax credo non dipenda affatto dallo stress perchè la situazione non migliora.
Che posso fare?