Utente 132XXX
buon giorno, chiedo un vostro parere in merito ad un intervento che dovrò affrontare il prossimo venerdì. ho un granuloma esteso che ha già intaccatto l'osso mandibolare, inoltre il maxillo facciale dovrà inserire osso sintetico. per fare questo intervento dovrà somministrarmi anestesia locale con adrenalina. la mia domanda è questa: dall'età di 10 anni, ora ne ho 46 soffro di sporadici episodi di tachicardia parossistica, mai diagnosticata da medici, ma che io ritengo tale dai sintomi che ho letto sul internet, insorge per caso e per caso finisce. battiti a volte sino a 200 e oltre al minuto. ho consultato il mio cardiologo il quale mi ha detto di afffrontare l'intervento. la mia paura è che possa succedere qualcosa al cuore. sono un tipo molto ansioso e assumo 35 gocce di en al giorno diluite in tre somministrazioni. in sostanza, cosa potrebbe scatenare la somministrazione di anestetico in dose massiccia (così mi è stato detto) al cuore? potrebbe venirmi un infarto? o l'ipotesi che si scateni una tachicardia parossistica e solo un'ipotesi e non una certezza?

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Massimo Tidu
36% attività
12% attualità
16% socialità
TORINO (TO)
Rank MI+ 64
Iscritto dal 2008
Gentile utente:
In genere la quantità di adrenalina assorbita in corso di anestesia locale non è tale da creare problemi, tanto piu' che a 46 anni in genere si ha un cuore strutturalmente sano.
A disposizione per ulteriori consulti
[#2] dopo  
Utente 132XXX

Iscritto dal 2009
Egregio Dr. Tidu, la ringrazio per la sua risposta. dovendo affrontare l'intervento tra pochissimi giorni, mi ha molto confortato.
grazie di nuovo e buon lavoro
rita