Utente 294XXX
Pregiatissimi dottori,
a seguito di un rapporto orale passivo senza profilattico con persona a rischio mi è stato detto che il rischio hiv ed hcv è basso, in quanto il soggetto attivo dovrebbe avere in bocca una perdita di sangue piuttosto importante.
Vorrei però sapere se è esaustivo l'elenco delle altre malattie che potrei aver contratto quale soggetto passivo: Sifilide, Clamydia, Herpes, Gonorrea, Trichomonasi, Epatite B.
Ed inoltre, è valida la seguente profilassi per il patner del quale si può dubitare l'avvenuta infezione:
HERPES: Aciclovir 200 mg per 5 volte/die per 7 gg.
TRICHOMONIASI: Metronidazolo 250 mg in dose da 2 compresse x 4 volte/die in un solo giorno (ovvero 2 g nell’arco di una sola giornata);
GONORREA: Ceftriaxone 1 g in soluzione intramuscolare da 3,5 ml una sola volta.
SIFILIDE E CLAMYDIA: Doxiciclina 100 mg 2 compresse/die per 14 giorni.
EPATITE B: nessuna purchè il soggetto sia vaccinato.
Sui CONDILOMI hpv, per i quali non esiste terapia di profilassi, quale test si può fare e dopo quanti giorni dall'infezione.
Ed inultimo, perché in un soggetto che contrae abitualmente (1-2 volte l'anno) l'herpes simplex alle labbra, il test hsv 1-2 Igg ed Igm sono negativi???
Grazie anticipatamente

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Dr. Marco Spagnoletti
24% attività
0% attualità
12% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 36
Iscritto dal 2006
Gentile utente,
posso comprendere il suo stato d'animo e la sua agitazione, ma questa scomposta elencazione di patologie e terapie raggruppata in modo raffazonato e senza criteri scientifici, chiaramente dopo lunghe ore di navigazione in quel grande guazzabuglio virtuale che risponde al nome di internet, non può essere da me considerata ai fini della consultazione. E lei, se vuole essere davvero aiutato, deve cancellarla completamente dalla sua memoria.
Ogni terapia vale la pena di essere intrapresa SOLO DOPO UN'ATTENTO STUDIO DIAGNOSTICO E DOPO UN'ATTENTA VALUTAZIONE ANAMNESTICA del paziente, e mai prima. Non ha alcun senso assumere tutti i farmaci esistenti per curare tutte le eventuali possibili patologie da lei contratte.
Mi ascolti, vada di corsa da un dermatologo di sua fiducia per farsi visitare e sarà lui a dirle cosa fare e quali farmaci assumere.
Vada, e non pensi ad altro.
MSpagnoletti
NAPOLI
ISCHIA
AVELLINO
POZZUOLI