Utente 138XXX
ciao!

ho rifatto il percing all ombelico perchè durante la mia 1 gravidanza si era chiuso, ormai son gia 3 mesi che l ho riaperto ma per quanto la parte superiore sia guarita, sotto è rosso, infiammato e da ieri sera esce siero bianco.
Premetto che nn ho mai cambiato il percing, che è in ACCiAIO CHIRURGICO, inizialmente lo disinfettavo 3 volte al giorno con disinfettante e mettendo gentalyn e cicatrene. poi, dopo 3 sett circa, son passata a una volta al giorno, e dopo altre 4 sett a un giorno si e uno no, per circa altre 2 sett.

ora che l ho trovato di nuovo infiammato son tornata a disinfettare ogni giorno, ma vedo che nn migliora. come posso fare?
[#1] dopo  
Dr. Mario Corcelli
52% attività
8% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 80
Iscritto dal 2009
Gentile Signorina,

purtroppo a lei sta succedendo quanto succede a qualche altro con i forellini nelle orecchie; quando si instaura un processo infettivo locale, la cosa migliore è togliere il piercing, perchè è proprio la sua presenza, riconosciuta dall'organismo come corpo estraneo, ad alimentare continuamente l'infiammazione.

Una volta tolto il piercing, cerchi di lasciare asciutta la parte il più possibile, senza mettere alcuna pomata, ma solo disinfettandola di tanto in tanto.

Cordiali saluti.
[#2] dopo  
Dr. Piero Alessandro Casonato
28% attività
0% attualità
16% socialità
()
Rank MI+ 44
Iscritto dal 2009
Gentile Signora,in merito alla Sua richiesta di consulto circa un piercing in sede ombelicale che le procura infiammazione, penso che si possano fare le seguenti considerazioni.
Innanzitutto,poiché la cute rappresenta una delle difese del corpo umano,oltre che essere considerata un vero e proprio organo, non si può essere che contrari ad ogni e qualsiasi lesione volontaria,anche minima ,della stessa.

Comunque,Lei ha trattato questa infiammazione come esclusivamente dovuta a cause infettive,ma è opportuno ricordare che l'acciaio inossidabile,per quanto da molti ritenuto un prodotto assolutamente innocuo,è costituito da una lega di metalli,di solito ferro,molto nichel, cromo ecc.Ed è proprio il nichel che formando una sottile patina superficiale fornisce l'inossidabilità. Si tratta,però , di metalli che sono in grado di provocare allergie.
Pertanto la soluzione più logica ed evidente è la rimozione del corpo estraneo (piercing),che senz'altro porterà a guarigione del processo infiammatorio.
Cordiali Saluti