Utente 139XXX
EGREGI DOTTORI,

avrei bisogno di un consulto, da circa tre settimane, accusavo un fastidio-dolore nella parte bassa dell'inguine dx, dopo vari consulti ORTOPEDICO/CHIRURGICO/ECOGRAFICO mi è stata riscontrata la seguente diagnosi:

RENI IN SEDE, DI FORMA E DIMENSIONI REGOLARI; NORMALE SPESSORE ED ECOSTRUTTURA DEL PARENCHIMA; VIE ESCRETRICI INTRARENALI REGOLRAI SENZA SEGNI DI STASI URINARIA.
VESCICA A PARETI REGOLARI SENZA EVIDENZA DI FORMAZIONI ABNORMIO ENDOLUMINALI; RESIDUO PM ASSENTE; PROSTATA DI DIMENSIONI NORMALI, FIBROTICA CON CALCIFICAZIONI ERNIA INGUINALE BILATERALE, PIU' EVIDENTE A DESTRA
DIDIMI DI PICCOLE DIMENSIONI (6,4 ML A DX, 8,2 ML A SINISTRA) AD ECOSTRUTTURA CONSERVATA; DIDIMI NELLA NORMA; ASSENZA DI VERSAMENTI.
Il chirurgo mi ha consigliato di aspettare e di continuare la mia vita lavorativa e sportiva normalmente (ovvero circa tre sedute in palestra e due di calcetto), e di attendere un periodo di circa quattro mesi, per poi rivalutare il tutto.
Precisandovi che i fastidi/dolori ci sono attualmente, volevo chiedervi un consiglio.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Andrea Favara
60% attività
20% attualità
20% socialità
CANTU' (CO)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2002
Prenota una visita specialistica
Se ho ben compreso, è stata diagnosticata un' ernia inguinale bilaterale con sintomi riferiti ad essa o almeno ad una delle due ernie.
In questo caso, esclusi altri problemi o possibili cause dei sintomi, l' indicazione è chirurgica per trattare una o entrambe le ernie.L' intervento puo' in effetti essere programmato e non riveste caratteri di urgenza. Auguri!
[#2] dopo  
Utente 139XXX

Iscritto dal 2009
Grazie DOTT. FAVARA,

è stato molto celere e preciso.
Attenderò almeno fino al nuovo anno, continuando normalmente la mia vita (anche con un po di fastidio/dolore), successivamente rivedrò il mio chirurgo e prenderemo una decisione.