Utente 140XXX
Buongiorno, ringrazio anticipatamente dell'eventuale parere medico in risposta al quesito che cerco di esporre:
alcune settimane or sono mi è apparso un prurito generalizzato specie al tronco e più intenso la notte al punto tale da svegliarmi, senza segni sulla cute che non fossero quelli lasciati da me per tentare di placare il tormento.
Dopo un consulto nella "rete" ed avendovi trovato almeno una mezza dozzina di cause sistemiche tutte molto gravi oltre ovviamente alle cause dermatologiche (ma non avevo segni sulla pelle...) mi sono rivolto ad un dermatologo.
Ho pertanto effettuato il prick test da inalanti e alimenti risultato tutto negativo tranne l'Istamina risultata positiva.
Alla visita la pressione del sangue regolare (125/80) e così pure i linfonodi che sono regolari al tatto sia nel collo sia sotto le ascelle.
Sono in attesa di effettuare il Patch test serie Sidapa.
In aprile 2009 per altri motivi ho fatto un'ecografia zona addome pelvica completa del tutto nella norma, ed un'ecografia tiroidea che delinea la solita ipotiroidite per la quale sono in cura da anni (75 mg eutirox che ora dovrò portare a 100 mg).
Gli esami del sangue che ho effettuato sono:
Colesterolo 218
hdl 47
ldl 137
got-ast 25
gpt-alt 26
tsh 4,06
Bilirubina tot. 0,98
fraz. 0,23
ggt 20
fosfatasi alcalina 44
igg 1014
iga 204
igm 102
ferro 83
acido urico 6,4
trigliceridi 120
creatinina 1,1
glucosio 83
ft3 2,6
ft4 10,4
ferritina 176
prolattina 15,3
anti tg <20
anti tpo <10
emocromo con formula senza "asterischi" tranne gr.eosinofili 0,60 (0-0,35)

Dopo 15 giorni di antistaminico prescrittomi (1 cp 10 mg die) con esito iniziale molto incoraggiante, ora il prurito si stà ripresentando anche se in misura più lieve. Mi fa però temere che fra 5 giorni, alla fine del ciclo di copertura antistaminica, tutto torni come prima.
Se sono stato sufficientemente chiaro chiedo cosa ne pensate.
Grazie e buone feste

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Dr. Luigi Laino
56% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 96
Iscritto dal 2005
Gentile utente,

direci che ha già fatto diverse cose giuste per ricercare la causa del suo prurito:

la notizia buona è che a differenza di quanto ha reperito per internet, non tutte le cause di prurito sono infauste.

La notizia meno buona è che sovente nonostante le ricerche più accurate, la cause di questo prurito rimane ignota (prurito sine materia)

In queste situazioni bisogna sempre ricercare connessioni con eventuali associazioni intenistiche (come sta ben facendo) senza mai escludere altre situazioni mediate da stressor psicologici.

In quest'ultimo caso, esistono terapie idonee, ma sempre assieme al dermatologo.

cari saluti

Dott. LAINO, Roma
[#2] dopo  
Utente 140XXX

Iscritto dal 2009
Gent.mo dott. Laino,
molte grazie per la solerte attenzione dedicatami che mi fornisce lo spunto per precisarle che, al momento, non mi pareva di subire particolari pressioni psicologiche di rilievo tali da scatenare reazioni di "protesta" da parte del mio organismo(quantomeno scentemente) oltre al normale stres quotidiano al qiuale siamo più o meno sottoposti tutti quanti.
Inoltre, se le fosse possibile, se potesse suggerirmi a quali quali "approfondimenti" internistici potrei effettuare se non risolvessi la situazione con l'antistaminico.
Comunque, voglio ripetermi, la ringrazio molto.