Utente 136XXX
Salve, sono un ragazzo di 23 anni e ho una febbre persistente a 37 da circa 2 mesi. Effettivamente sono stato un po' raffreddato e ho anche un po' di tosse con catarro, ma non troppo. Il mio medico mi ha sentito le spalle e dice che i bronchi stanno bene; ho preso comunque un antibiotico e dopo ho anche fatto le analisi. I valori sono in regola sia per quanto riguarda la VES 4, PCR 0,1; TAS 38 e tutti gli altri. Mi ha visitato anche un otorino che, con le analisi in mano, non ha riscontrato niente nè in gola tanto meno nelle orecchie. Da due settimane non misuro più la febbre anche se a volte me la sento, ma cerco di non farci caso. Oggi però è tornato quel senso di spossatezza accompagnato da una febbre a 37.1. L'andamento della temperatura coroporea durante il giorno è più o meno regolare: mi sveglio a 36.4, dopo un'ora sale a 36.8 Poi il pomeriggio arriva a un massimo di 37.1 e la sera dopo le 23.00 torno a 36.5.
Che cosa posso fare? Me la devo tenere o devo continuare ad indagare?
Grazie.
[#1] dopo  
40088

Cancellato nel 2010

Gentile signore,ho trovato,per caso, la sua richiesta di consulto,senza risposta.E voglio rassicurarla.
La sua NON E' FEBBRE, ma è semplicemente la SUA TEMPERATURA COSTITUZIONALE. Ci sarebbe stato qualche dubbio prima della esecuzione degli esami del sangue.
Ma la VES e la PCR normali,indicano con ASSOLUTA CERTEZZA
che Lei non ha alcuna affezione e che è in perfetta
salute fisica.

cordiali saluti e buone festività
[#2] dopo  
40088

Cancellato nel 2010

Gentile signore,ho trovato,per caso, la sua richiesta di consulto,senza risposta.E voglio rassicurarla.
La sua NON E' FEBBRE, ma è semplicemente la SUA TEMPERATURA COSTITUZIONALE. Ci sarebbe stato qualche dubbio prima della esecuzione degli esami del sangue.
Ma la VES e la PCR normali,indicano con ASSOLUTA CERTEZZA
che Lei non ha alcuna affezione e che è in perfetta
salute fisica.

cordiali saluti e buone festività