Utente 142XXX
Buongiorno. Sono una ragazza di 23 anni e in seguito ad una devitalizzazione effettuata in anestesia locale circa una settimana fa ho avuto una retrazione gengivale localizzata di circa 5mm. Il dentista mi ha messo in terapia con augmentin per 6gg.dice che dovrebbe ristabilirsi. Potrebbe essere stata l'anestesia o il veleno devitalizzante? rientrerà davvero o devo preoccuparmi?
Grazie mille
[#1] dopo  
Dr. Giovanni Auletta
28% attività
8% attualità
16% socialità
GIUGLIANO IN CAMPANIA (NA)
Rank MI+ 52
Iscritto dal 2009
L'anestesia sicuramente non ha provocato la recessione gengivale,il " veleno devitalizzante?"come Lei lo definisce dovrebbe essere un farmaco "pasta devitalizzante" molto in uso in passato utilizzato per necrotizzare la polpa dentaria.
Questo farmaco se manipolato male potrebbe provocare questo tipo di lesioni.
Non capisco l'utilità per il trattamento della recessione gengivale di questo tipo di antibiotico.
[#2] dopo  
Dr. Marco Finotti
44% attività
8% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
5mm sono tantissimi in odontoiatria e se ha perso così tanto vuol dire che l'osso dell'elemento si è riassorbito di altrettanto o quasi
impossibile che si ristabilisca da sola
che spiegazioni ha dato il suo dentista?
cordiali saluti
[#3] dopo  
Dr. Marcello Fantini
28% attività
4% attualità
12% socialità
LANCIANO (CH)
Rank MI+ 44
Iscritto dal 2009
Mi sembra strano che la anestesia o la devitalizzazione abbiano provocato una recessione. Per caso aveva avuto un ascesso? Cerchi di essere più chiara.
[#4] dopo  
Dr. Sandro Compagni
24% attività
0% attualità
12% socialità
LATINA (LT)
Rank MI+ 36
Iscritto dal 2009
Definisca meglio di quale dente stiamo parlando e anche i motivi che hanno portato alla devitalizzazione del dente, se aveva gonfiori o fistole sulla gengiva o altro.

Saluti
[#5] dopo  
Dr. Orazio Ischia
32% attività
0% attualità
16% socialità
MESSINA (ME)
Rank MI+ 48
Iscritto dal 2009
La Pasta devitalizzante è una medicazione che ha lo scopo di indurre la degenerazione necrotica dalla polpa dentaria a mezzo della induzione di trombi nel suo microcircolo,il farmaco principe è la pasta arsenicale,che non è priva di effetti collaterali,se poi ci si aggiunge una anestesia intraligamentosa,ossia effettuata tra dente ed osso alveolare i danni parodontali si possono verificare,specie se aggravano quelli dell'arsenico.Resta difficile però credere che la recessione sia da ricollegare esclusivamene al trattamento,perchè nel caso di necrosi da arsenico la porzione ossea interessata creerebbe un sequestro,ossia dovrebbe essere rimossa dal dentista,e nel caso dell'anestasia intraligamentosa non mi risulta abbia mai provocato in un parodonto sano tali retrazioni.Resto quindi scettico e la invito a una valutazione presso un parodontologo.Cordialmente
[#6] dopo  
Utente 142XXX

Iscritto dal 2010
Intanto grazie a tutti per avermi risposto con tanta sollecitudine. Il dente è il primo molare dell'arcata inferiore sul lato sinistro, la recessione c'è stata solo sul lato interno esternamente non vi è alcun segno visibile. La devitalizzazione è stata effettuata a causa di forti dolori ma non vi era nessuna carie o altro. Sulla gengiva è comparsa una macchiolina nera nel punto in cui era stata fatta la puntura dell'anestesia all'interno e poi è come se fosse necrotizzata. il fenomeno si è mantenuto solo in quel punto. Il tutto senza nessun dolore. Spero di essermi chiarità un po' di più. Grazie ancora
[#7] dopo  
Dr. Marco Finotti
44% attività
8% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
purtroppo ancora non capiamo, come un dente all'improvviso senza carie nè otturazione doveva essere devitalizzato, come neppure il nesso con l'antibiotico e personalmente la retrazione gengivale linguale.
la machia nera è probabilmente un piccolo ematoma per l'anestesia
cordialmente
[#8] dopo  
Dr. Orazio Ischia
32% attività
0% attualità
16% socialità
MESSINA (ME)
Rank MI+ 48
Iscritto dal 2009
Ma davvero è sicura che ci sia stata una retrazione di 5 mm?In quella sede una simile perdita di gengiva aderente e mucosa libera se corrispondesse ad una perdita ossea,creerebbe serissimi problemi al dente,io credo che una anestesia infelice con tecnica intraligamentosa ed eccessivo uso di vasocostrittore abbia causato una necrosi (la zona nera)della mucosa di rivestimento ma questa ricrescerà,magari ci metterà un pò,ma ha la tendenza ad arrampicarsi, fenomeno del climbing attacment.Cordialmente Orazio Ischia
[#9] dopo  
Dr. Marcello Fantini
28% attività
4% attualità
12% socialità
LANCIANO (CH)
Rank MI+ 44
Iscritto dal 2009
Il punto dove lei afferma di avere la recessione è insolito. Mi sembra un po' strano. La macchia nera è una piccola ecchimosi dovuta all' anestesia. Nulla di grave.