Utente
Ho 28 anni e da qualche mese a seguito di una visita dal dentista ho scoperto di avere la parodontite. le tasche sottogengivali per ora interessano soprattutto la zona dei denti del giudizio e in particolare quello dell'arcata superiore sinistra è ormai in fase espulsiva( dondola ed è dolorante). Ho effettuato pulizia approfondita e levigatura delle radici e ora la situazione è sensibilmente migliorata. Il dentista mi ha consigliato di togliere anche gli altri 3 denti del giudizio in quanto risulta più difficile mantenere un'ottima igiene in quella zona. Tuttavia la mia ortopanoramica ha evidenziato l'insolita presenza di altri 3 denti oltre a quelli del giudizio: 3 noni completamente occlusi. l'intervento richiederà quindi l'asportazione di 7 denti totali con qualche rischio derivante dal fatto che tra il nono e l'ottavo dell'arcata inferiore destra c'è di mezzo un nervo ( da quel che ho capito). cosa mi consigliate? non è forse il caso di lasciare i noni al loro posto? l'idea di avere 7 denti in meno mi disturba un po'...

[#1]  
Dr. Sandro Compagni

24% attività
4% attualità
12% socialità
LATINA (LT)

Rank MI+ 40
Iscritto dal 2009
Certamente la presenza di ulteriori denti oltre agli ottavi nella zona dell'angolo mandibolare può facilmente interessare il nervo alveolare inferiore.
Pertanto il consiglio è di far valutare bene la situazione da un collega esperto in chirurgia, il quale, dopo opportuni accertamenti le consiglierà il cosa fare.

Saluti
Dr. Sandro Compagni
Parodontologo, Gnatologo, Odontoiatra Sportivo, Odontologo Frorense
studiodentisticocompagni@gmail.com
www.studiodentistic

[#2]  
Dr. Giuseppe Oscar Muraca

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
8% attualità
20% socialità
AMANTEA (CS)

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2007
Se i sovranumerari non creano nessun disturbo, io li lascerei lì. Strana per la giovane età la fase espulsiva del suo ottavo.
Saluti
Dr.Oscar G.ppe Muraca

La risposta ha carattere puramente informativo.

[#3] dopo  
Utente
La ringrazio per la tempestiva risposta. Colgo l'occasione per porle un'altra domanda: come detto nella precedente il dente del giudizio dell'arcata superiore sinistra dondola. Prima delle vacanze di Naltale ho fissato un appuntamento dal dentista per metà gennaio. sarà il primo ( dopo pulizia e levigatura guà effettuate) di una serie di appuntamenti mirati a risolvere i miei problemi. Tuttavia il dentista non mi ha allarmato più di tanto sullo stato di questo dente, dicendomi unicamente che nelle sedute successive sarebbe stato senza dubbio estratto. Ora non riesco a rintracciarlo essendo in periodo festivo e mi chiedo se sia normale il dolore che sento a questo dente e il gonfiore della gengiva. cosa posso fare per attenuarlo?

[#4]  
Dr. Giuseppe Oscar Muraca

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
8% attualità
20% socialità
AMANTEA (CS)

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2007
Può utilizzare un colluttorio antinfiammatorio e una attenta igiene, facendo anche uscire del sangue dalla gengiva gonfia. Naturalmente non deve stimolare il dente più del dovuto.
Saluti
Dr.Oscar G.ppe Muraca

La risposta ha carattere puramente informativo.

[#5] dopo  
Utente
In realtà ho già perso anche il settimo...credo si chiami così...la bellezza di tre anni fa ( sempre arcata superiore sinistra). il dente aveva preso a dondolare e il dentista di allora mi disse a causa di una carie in stato avanzato. solo di recente il mio attuale dentista mi ha spiegato che a causa di una carie non si perde un dente. Si trattava senza dubbio di un dente cariato e io l'ho visto con i miei occhi dopo l'estrazione. mi sono fidata e ho pensato che fosse davvero a causa della carie non dando il giusto peso all'accaduto. Riguardo la mia giovane età mi hanno già allarmata un po' tutti... dentista, igienista e company... da quel che ho capito la malattia avanza più velocemente ed è quindi più rischiosa. Per questo ho praticamente smesso di fumare e tengo in modo ormai quasi maniacale alla mia igiene orale.

[#6] dopo  
Utente
Uso il colluttorio curasept 0,12. può andare? Lo uso quotidianamente ma ho sentito dire che la clorexidina può alla lunga macchiare i denti e mi chiedo se sia il caso di usarlo frequentemente anche se al riguardo la mia igienista mi ha tranquillizata. Uso quotidianamente anche il filo interdentale e ormai le gengive non sanguinano più. Anche la gengiva attorno al dente in questione non ne vuol sapere di sanguinare nonostante il gonfiore e l'evidente irritazione.

[#7]  
Dr. Sandro Compagni

24% attività
4% attualità
12% socialità
LATINA (LT)

Rank MI+ 40
Iscritto dal 2009
E' fondamentale il suo corretto comportamento e l'igiene personale oltre a sedute di igiene professionali con richiamo tri o quatrimestrali, oltre all'utilizzo di colluttori con clorexidina, proprio a causa della sua giovane età e se si tratta di parodontite aggressiva.
Ha fatto benissimo a smettere di fumare.

Saluti
Dr. Sandro Compagni
Parodontologo, Gnatologo, Odontoiatra Sportivo, Odontologo Frorense
studiodentisticocompagni@gmail.com
www.studiodentistic

[#8] dopo  
Utente
Grazie ancora per la disponibilità. Credo di potermi fidare dello staff medico che mi sta seguendo, ma visti gli errori di valutazione passati non mi sento del tutto tranquilla. Sospettavo da parecchio di essere un soggetto a rischio ( mio padre ha la malattia) e ho cambiato diversi dentisti prima di trovare qualcuno che scrupolosamente si prendesse cura del mio problema. Speriamo sia la volta buona. Saluti.

[#9]  
Dr. Marcello Fantini

28% attività
4% attualità
12% socialità
LANCIANO (CH)

Rank MI+ 44
Iscritto dal 2009
Se le hanno detto di estrarre anche i quarti molari evidentemente è la cosa migliore da fare per il suo caso. La parodontite da cui è affetta è probabilmente una parodontite cronica giovanile da cui è affetta da alcuni anni. E' una forma rapidamente progressiva e sicuramente un bel passo avanti l' ha fatto smettendo di fumare e curando l' igiene. Si fidi del suo dentista curante, credo che abbia preso la strada giusta. Saluti e buon anno.
Dr. Marcello Fantini
Chirurgia orale - Implantologia

www.studiofantini.jimdo.com

[#10] dopo  
Utente
Grazie e buon anno anche a lei

[#11]  
Dr. Orazio Ischia

32% attività
0% attualità
16% socialità
MESSINA (ME)
LIPARI (ME)

Rank MI+ 48
Iscritto dal 2009
Certo il suo è problema che richiede un serio trattamento,se il suo curante è un parodontologo è in buone mani. Saluti
Dr. orazio ischia odontoiatra
perfezionato in chirurgia orale,implantare,parodontale ,endodonzia,protesi,medicina orale, in odontologia forense,

[#12] dopo  
Utente
a dire il vero il mio curante non è parodontologo. mi sembra comunque molto scrupoloso così come l'igienista che mi ha in cura. da quello che mi hanno spiegato la situazione critica riguarda le gengive più che altro all'altezza degli ottavi. dopo due sedute d'igiene le tasche si sono ridotte. mi spiego meglio: nelle prime sedute tramite apposito strumento l'igienista ha misurato la profondità delle tasche e relativi sanguinamenti delle gengive; mi ha inoltre consigliato di smettere di fumare e mi ha dato direttive riguardo l'igiene orale minuziosa che devo necessariamente seguire ( spazzolino, filo, colluttorio più volte al giorno senza lasciar passare più di 1 ora dopo i pasti ecc). nelle sedute successive l'igienista ha misurato nuovamente la profondità delle tasche e calcolato in percentuale lo stadio della malattia. se inizialmente era quasi al 50 % è scesa se non ricordo male sotto il 20 ( a questi valori, da quanto mi è stato detto, la malattia è cmq da considerarsi sotto controllo). Mi sembra comunque, anche confrontando la mia situazione con alcune immagine trovate in rete, che la situazione degli altri denti non sia poi così grave... intendo dire che per ora ho ancora un bel sorriso che, francamente, non vorrei perdere... certo, se mi si dice che la malattia è rapidamente progressiva... ecco che torno a preoccuparmi seriamente...

[#13] dopo  
Utente
ah...oltre all'estrazione degli ottavi mi è stata consigliata la pulizia approfondita ogni 4 mesi... ditemi che non perderò i miei denti!!! sono dei bei denti... non voglio perderli!!!... almeno non prima degli anta... e se possibile nemmeno dopo!!!

[#14]  
Dr. Sandro Compagni

24% attività
4% attualità
12% socialità
LATINA (LT)

Rank MI+ 40
Iscritto dal 2009
Osservi scrupolosamente le indicazioni del medico e dell'igienista, bene l'igiene ogni 4 mesi.
Fondamentale tenere sotto controllo l'infiammazione e se continuerà a non fumare, potrà tenere sotto controllo la malattia.


Saluti
Dr. Sandro Compagni
Parodontologo, Gnatologo, Odontoiatra Sportivo, Odontologo Frorense
studiodentisticocompagni@gmail.com
www.studiodentistic

[#15]  
Dr. Marcello Fantini

28% attività
4% attualità
12% socialità
LANCIANO (CH)

Rank MI+ 44
Iscritto dal 2009
La parodontite rapidamente progressiva non le causerà per forza la perdita dei denti! Vuol dire solo che è una patologia particolarmente aggressiva se non trattata bene e se non si segue un rigoroso protocollo igienico professionale e domiciliare. Dice che il suo dentista non è parodontologo, ciò non vuol dire che non sia capace di effettuare un' adeguata terapia con risultati ottimali. Un saluto.
Dr. Marcello Fantini
Chirurgia orale - Implantologia

www.studiofantini.jimdo.com

[#16] dopo  
Utente
Approfitto della vostra disponibiltà per chiedervi un ulteriore parere: oggi mi sono nuovamente recata dal dentista il quale mi ha estratto l'ottavo mobile e dolorante dell'arcata superiore sinistra. Ha detto che c'era ben poco da fare e in effetti il dente non ha opposta alcuna resistenza e si è staccato immediatamente. So che solitamente a seguito dell'estrazione del dente del giudizio si mettono un paio di punti di sutura. Nel mio caso credo il dentista non abbia proceduto in questo modo in quanto a breve dovrò estrarre anche il nono (che spingeva sull'ottavo estratto e che al momento posso sentire toccando con la lingua la gengiva). Il mio timore è che la gengiva non si richiuda e questa preoccupazione deriva dal fatto che da quando ho perso il settimo dente (come già fatto presente nei precedenti messaggi da me inviati) la bellezza di tre anni fa la gengiva non si è mai richiusa... ho sempre continuato a percepire una sorta di solco al contatto con la lingua. Ovviamente adesso, dopo l'estrazione dell'ottavo (sempre arcata superiore sinistra) ho praticamente una voragine ( il buco dell'ottavo appena estratto più quello del settimo mai richiuso) ed ho paura non si richiuda nemmeno questa volta la gengiva. E'' il caso di tranquillizarsi o faccio bene a pormi tutte queste domande?

[#17]  
Dr. Orazio Ischia

32% attività
0% attualità
16% socialità
MESSINA (ME)
LIPARI (ME)

Rank MI+ 48
Iscritto dal 2009
Per quel che riguarda la chiusura della gengiva essa avverrà in un tempo variabile a seconda della distanza esistente tra i versanti marginali della ferita,se suturata sara meno grande il riempimento e più veloce la guarigione,ma in generale se non si sutura è perchè non ci sono problemi prevedibili di guarigione prolungata.Per quanto concerne invece la riduzione del sondaggio di cui parlava nel precedente messaggio esso è assolutamente prevedibile a seguito della riduzione dell'infiammazione successiva al primo trattamento,infatti in parodontologia si è soliti parlare di rivalutazione della profondità di sondaggio dpo la prima seduta di terapia causale.Quindi tutto ok.E' stato eseguito un buon lavoro.Saluti
Dr. orazio ischia odontoiatra
perfezionato in chirurgia orale,implantare,parodontale ,endodonzia,protesi,medicina orale, in odontologia forense,

[#18] dopo  
Utente
grazie