Utente 142XXX
salve qualche anno fa mi comparirono delle macchie rosse sul pene che provocavano la screpolatura della pelle, il dermatologo mi diete una pomata cortisonica e in breve tempo guari, ma dopo qualche giorno le macchie comparirono e io continuai con la pomata per vari mesi. Stanco di questa situazione andai da un'altro dermatologo specializzato in venerologia che mi diagnosticò una ipersensibilizzazione da cortisone e mi prescrisse una crema altamente idratante, ma dopo settimane di cura niente le macchie continuano a indrandirsi cosa può essere?
grazie

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Dr. Luigi Mocci
40% attività
4% attualità
20% socialità
ALESSANDRIA (AL)
Rank MI+ 64
Iscritto dal 2005
caro paziente,
detto così mi vengono in mente perlomeno 3 - 4 ipotesi abbastanza differenti tra loro. Purtroppo la valutazione dermatologica senza la possibilità di una visita risulta pressochè impossibile. L'unica cosa che, dal suo racconto, non si capisce molto bene cosa è capitato anni fa e cosa ora, e da quanto tempo. Potrebbe, per favore ripetere le cose con un maggior numero di particolari?

Saluti

Mocci
[#2] dopo  
Utente 142XXX

Iscritto dal 2010
grazie per la tempestiva risposta, la prima volta mi avevano diagnosticato un eritema, il problema dura da tre anni nei quali ho utilizzato pomate al cortisone, sei mesi fa ho utilizzato la crema idratante prescrittami dal dermatologo, ma tuttora per stare bene utilizzo la locoidon.
[#3] dopo  
Dr. Luigi Mocci
40% attività
4% attualità
20% socialità
ALESSANDRIA (AL)
Rank MI+ 64
Iscritto dal 2005
Io credo che lei abbia, a prescindere dalla diagnosi, fatto abuso di steroidi. Le ricordo che il cortisone, anche se usato localmente, può dare parecchi problemi e rende la cute praticamente "dipendente" da esso. Infatti non va usato che per brevi periodi, se non per particolari motivi.
Il consiglio è assolutamente rivedere il tutto con un dermatologo che si prena finalmente carico del suop problema.
Un caro saluto

mOCCI
[#4] dopo  
Dr. Luigi Laino
56% attività
16% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2005
La raccomandazione che le faccio da questa sede gentile utente, è quella di sospendere ogni terapia cortisonica che può darle alla lunga anche gravi alterazioni della cute e delle mucose gentiali

per tutto il resto consideri che una diagnosi le è stata fatta per ora, ma sarà necessario rivalutare il tutto escludendo patologie di diverso tipo (dalle balanopostiti ad altre forme infiammatorie che spaziano dalla balanite di zoon al lichen sclerosus infiammatorio a molto altro)

cari saluti

Dott LAINO, Roma