Utente 334XXX
Buonasera,
sn una ragazza di 29 anni;agli inizi di ottobre ho avuto un ascesso,o un favo, alla coscia destra dal quale usciva pus e che si era notevolmente gonfiato che è stato curato con iosalide prima e ciprofloxacina poi per circa una settimana.Dopo la cura tutto è ritornato a posto anche se è rimasta una piccola macchia rossa.Contatto perchè oggi mi sono recata dal mio medico perchè ho notato un dimagrimento eccessivo(da 49,50 a 46 da luglio ad ora),dolori al pettosix frequenti(come tante fitte) e al braccio six,dolore al collo,sudorazione notturna e nausea.Premetto che a luglio ho eseguito una gastroscopia da cui è emersa una gastrite eritematosa con riversamento di bile nello stomaco.Il dott mi ha detto che il dimagrim è effettivamente eccessivo e mi ha prescritto moltissime analisi del sangue,sangue occulto nelle feci e esami delle urine.Sono una ragazza ansiosa e,informandomi,mi sono imbattuta nella possibilità che ci possa essere un'endocardite.Secondo voi ci possono essere probabilità visto il precedente del favo?Sono davvero molto preoccupata!Grazie mille.
[#1] dopo  
Dr. Vincenzo Martino
40% attività
0% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2008
Gentile utente,
l'endocardite infettiva è una grave patologia cardiaca susseguente all'immissione diretta nel sangue di microrganismi (batteri/funghi), cosa davvero difficilmente possibile da una infezione cutanea.
Stia pure tranquilla. Saluti
[#2] dopo  
Utente 334XXX

Iscritto dal 2007
La ringrazio moltissimo dottore per la celere risposta;inoltre,negli ultimi due mesi,ho eseguito elettrocardio,ecocardio e rx al torace per controllo da cui è risultato tutto nella norma.E' che sono ipocondriaca e,poichè ho spesso dolori al petto six e braccio six,penso sempre possa essere riconducibile al cuore.Se mi dice che posso star tranquilla cercherò di farlo!