Utente 147XXX
Buonasera! Ho 18 anni e martedì 23 Febbraio ho subito una avulsione del dente del giudizio - non ricordo se sia 3.8 o 4.8, comunque è il dente destro.
Per estrarre il dente hanno dovuto segare l'osso e dunque i medicinali somministrati, così come il dolore ovviamente, sono parecchio forti. Tuttavia, nonostante le due iniezioni al giorno di Cefazolina e Ketoprofene, son costretto da due giorni ad assumere una pillola di Nimesulide per riuscire a dormire almeno quelle tre/quattro ore. So che non è normale, anche perché il Ketoprofene è antinfiammatorio e antidolorifico già di suo, però non posso rimanere sveglio tutta la notte.
Prima di avvisare il medico che mi ha operato, ho intenzione di vedere se ho bisogno anche stanotte di una compressa. Nel caso, lo chiamerò per vedere un po cosa fare. Nel frattempo, però, vorrei sapere cosa ne pensate voi dottori che leggete il mio caso. Grazie in anticipo!

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Dr. Marco Finotti
44% attività
8% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
il 48
se l'intervento è stato particolarmente invasivo e traumatico può capitare una sintomatologia dolorosa che poi dipende anche dalla soglia individuale
avvisi comunque il suo chirurgo
cordiali saluti
[#2] dopo  
Dr. Giuseppe Oscar Muraca
40% attività
16% attualità
20% socialità
AMANTEA (CS)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2007
La terapia che stà seguendo è giusta. Se l'intervento è stato invasivo, i dolori per due o tre giorni e l'edema sarà "normale".
Domani telefoni al suo odontoiatria, magari una visita non sarebbe male farla.
Saluti
[#3] dopo  
Utente 147XXX

Iscritto dal 2010
Grazie mille e entrambi, molto gentili come sempre!
Domani aggiornerò con il responso del medico.
[#4] dopo  
Dr. Sergio Formentelli
48% attività
20% attualità
20% socialità
GENOVA (GE)
Rank MI+ 88
Iscritto dal 2006
INIEZIONI di ketoprofene e di cefazolina?
Come ammazzare un topo con un cannone.
[#5] dopo  
Utente 147XXX

Iscritto dal 2010
Dottor Formentelli, se sta dicendo che i medicinali sono forti le devo dar ragione, perché in effetti non ho più avvertito dolore dopo i primi due giorni!
Solo che ora ho un altro problema: mi si è gonfiato l'altro dente, quello da rimuovere il 30 marzo.
Se provo a spingere riesco a far fuoriuscire del pus ma il dolore è un po fastidioso. Il medico che mi ha operato dovrebbe essere disponibile domani, ma volevo sapere come in genere si comportano in situazioni del genere. Infatti, è a partire da febbraio che assumo antibiotici - due interventi, precedenti indisposizioni - e non credo mi consiglino nuovamente di assumere antibiotici e antidolorifici. Cosa credete che mi verrà detto? Sarà il caso di aspirare chirurgicamente il pus prima di essere operato di nuovo?
[#6] dopo  
Dr. Pierluca Bellavia
24% attività
0% attualità
4% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 28
Iscritto dal 2010
Il topo non era single. Riprenda gli antibiotici e vada dallo specialista. Cordiali saluti
[#7] dopo  
Utente 147XXX

Iscritto dal 2010
Riprendere gli antibiotici? Dopo un mese pieno? Non crede, dottor Bellavia, che potrebbero farmi male?
[#8] dopo  
Dr. Pierluca Bellavia
24% attività
0% attualità
4% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 28
Iscritto dal 2010
Se c'è infezione ( pus) bisogna prendere atb e eliminare la causa Il suo medico deve fare una diagnosi altrimenti non riuscirà più a liberarsi dei TOPI. Cordiali saluti
[#9] dopo  
Utente 147XXX

Iscritto dal 2010
Ho chiamato il mio medico e mi ha detto di evitare assolutamente antibiotici per via della mia prolungata e precedente assunzione. Ma allora devo rimanere col gonfiore sino a quando non passa?
[#10] dopo  
Dr. Marco Finotti
44% attività
8% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
forse è meglio se fa un consulto da altro collega