Utente 151XXX
buona sera, posto nella sezione "chirurgia plastica e ricostruttiva perchè ho subito un intervento chirurgico per la pubalgia (sportman's hernia);
(avevo l'infiammazione nella zona pubica e adduttoria destra).
nell'intervento pratica mi è stata inserita una retina intorno ad un nervo nella zona pubica;
dopo l'operazione potevo già camminare (naturalmente con dolori del post operatorio); la riabilitazione avveniva quasi subito, e stava nel fatto di camminare tanto infatti dal giorno dopo facevo quasi 7 km al giorno.
ho notato che subito dopo l'intervento il dolore alla zona pubica era scomparso, mentre la zona adduttoria rimaneva e rimane sempre dolorante;
oggi a 2 mesi dall'intervento, posso fare qualsiasi cosa, correre, saltare etc;
ma non posso tirare, perchè nel momento in cui effettuo il tiro, una fitta pervade il mio adduttore.
cosa posso fare?!
[#1] dopo  
Dr. Dario D'Angelo
24% attività
8% attualità
12% socialità
SALERNO (SA)
Rank MI+ 44
Iscritto dal 2001
Prenota una visita specialistica
Credo che abbia sbagliato sezione.
La Sua patologia e l'intervento subito, non rientrano nelle competenze della Chirurugia Plastica.


Cordialità,

Dott. Dario d'Angelo
[#2] dopo  
Dr. Stefano Spina
48% attività
8% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2008
Che vuol dire "mi è stata inserita una retina intorno ad un nervo nella zona pubica"? Non dovrebbe essere propriamente cosi'... Chieda lumi al Collega che l'ha operata e poi ci faccia sapere, cosi' cerchiamo di darle un secondo parere.
Cordiali saluti
[#3] dopo  
Dr. Giuseppe D'Oriano
36% attività
20% attualità
20% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2006
Gentile Utente
Per intenderci la Sportman's hernia o pubalgia degli atleti è una sindrome caratterizzata da dolore simile a quello procurato dalla presenza un ernia inguinale. Il segno più evidente clinico è la dilatazione dell'anello inguinale esterno sul lato interessato, ma senza la presenza di un'ernia riscontrabile con la visita o con ecografia. Tale Sindrome insorge specialmente negli atleti e il più delle volte è legata ad un cedimento di una delle "pareti" del canale inguinale( fascia trasversalis).La terapia chirurgica è simile a quella per la correzione di una ernia inguinale e consiste nell'apertura del canale inguinale e nel posizionamento di una rete ,ma non intorno ad un nervo, come lei descrive, ma solo a rinforzo delle pareti del canale inguinale.
Solo il collega che l'ha operata potrà darle maggiori informazione sul perdurare della sintomatologia dolorosa.