Utente 151XXX
Buongiorno,
sono stata operata per appendicite acuta il 26 di febbraio.
l'intervento non è stato eseguito in laparoscopia - nonstante abbiano tentato - poichè era presente un ascesso ed hanno dovuto quindi eseguire un intervento "tradizionale".
I primi due giorni dopo l'intervento ho avuto dolori fortissimi. In seguito ho iniziato piano piano a recuperare e dopo 5 giorni sono uscita dall'ospedale.
Dopo due giorni ho iniziatao ad avere febbre, bassa ma persistente (37.5 - 37.7) che è continuata per qualche giorno, fino ad arrivare, il giorno pima dell'appuntamento fissato per togliere i punti, a 38.8.
Quando mi hanno tolto i punti hanno ipotizzato un'infezione e da 5 giorni sto prendendo antibiotici. Sembrava stessi migliorando, ma da un paio di giorni però ho iniziato ad avere dolori al fianco destro, un po' più in altro rispetto alla ferita. Il dolore è simile ad un fitta e si sente maggiormente mentre inspiro. Inizialmente sopportabile, è andato via via aumentando fino ad arrivare al piccol di ieri sera, che non mi permetteva i dormire. Qualsiasi posizione prendessi era estremanente dolosora. Il dolore parte da sotto le costole, arriva al fianco, appunto, fino alla zona lombare. Duratnte la notte ho preso una bustina di Aulin ed il dolore è diminuito fino quasi - quasi! - a scomparire.
mi chiedo, è un normale aspetto del decorso post operatorio o si tratta di qualcosa a cui devo fare attenzione? posso fare qualcosa per prevenirlo?
da quando mi hanno operata cerco di seguire una dieta leggera, mangio sempre cibi facilmente digeribili. Ieri però era il compleanno di mia sorella e mi sono concessa un sorso di spumante ed una fetta di torta. Il dolore al finco può dipendere da questo strappo alle regole? non ho sentito fitte allo stomaco o difficoltà di digestione, ma per completzza di dati, mi sembrava corretto specificare anche questo dettaglio.

grazie davvero per il parere che vorrete darmi.

Buona giornata

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Andrea Favara
60% attività
20% attualità
20% socialità
CANTU' (CO)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2002
Prenota una visita specialistica
Alle sue domande è in effetti impossibile rispondere a distanza per cui credo sia corretto si rivolga a chi la segue direttamente, tuttavia se sta assumendo una dieta libera e non ci sono problemi particolari tranne il dolore, è possibile sia compatibile con il decorso dell 'intervento eseguito. Auguri!
[#2] dopo  
Dr. Stefano Spina
48% attività
8% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2008
Quello che descrive non puo' essere definito "un decorso post-operatorio normale". Possiamo dire che in alcuni casi queste complicanze e' previsto che si verifichino, ma sono pur sempre delle complicanze. Ad ogni modo mi pare che i Colleghi ne stiano tenendo conto: per questo le hanno prescritto una terapia antibiotica. Si tratta ora di vedere come il suo organismo reagira' alla suddetta terapia, e poi eventualmente rivalutare il caso, anche con l'aiuto di mezzi diagnostici strumentali (per esempio l'ecografia).
Cordiali saluti