Utente 151XXX
ho 62 qnni ed ho avuto un rapporto con partner femminile a rischio (anche se asserisce di non avere problemi in merito) cor rottura del profilattico e prosecuzione del rapporto per circa 5 minuti.
Preso dall'angooscia ho "forzato la mano" ad uno specialista in malattie infettive dell'ospedale che, seppure contrario, mi ha prescritto combivir.
Avrei piacere di conoscere un parere in merito
grazie
[#1] dopo  
20563

Cancellato nel 2010
Non giustifico l'assenza di profilassi antibatterica e antifungina. Non esiste mica solo l' HIV.



[#2] dopo  
Utente 151XXX

Iscritto dal 2010
Grazie per la risposta.
ho completato la ppe della durata di 4 settimane, mi sono sottoposto a test hiv immediatamente dopo il contatto, 40 giorni dopo e 100 giorni dopo, sempre con risultato negativo. Nel frattempo ho acquisito referti di test hiv ed altre patologia trasmissibili per via sessuale della persona con cui avevo avuto il contatto, datati circa 20 giorni dopo il contatto, tutti con esito negativo. A questo punto posso ritenermi al sicuro e posso riprendere contatti con la mia partner abituale senza protezioni? Oppure l'aver sostenuto la ppe con combivir 2/die può "allungare" il periodo finestra? Ringrazio anticipatamente.
[#3] dopo  
Utente 151XXX

Iscritto dal 2010
Vorrei sapere se è possibile avere una risposta al quesito posto il 26 giugno.
grazie