Utente 133XXX
1) per chi riesce a mantenere nel "range corretto" la glicemia senza medicinali, perché segue una dieta rigida (non del far da se..)
2) è possibile prendere una volta al giorno il DANACOL o simili(Yogurth bianco) per controllare il colesterolo ??
3)sull'etichetta sta scritto:
Carboidrati/di cui zuccheri (g) da 4,4 a 4,1)
Grassi di cui saturi (g) 0,6
Contiene Aspartame
ovviamente quello alla frutta è da evitare

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Dr. Stelio Alvino
44% attività
16% attualità
20% socialità
ABBADIA SAN SALVATORE (SI)
Rank MI+ 80
Iscritto dal 2008
Buonasera, non capiamo la sua domanda. E soprattutto al punto 1)
2) Non mi risulta dai miei studi universitari che "un bicchiere di yogurth al giorno toglie il colesterolo di torno" (anche se magro).
Bensì una dieta corretta, bilanciata, insieme ad una costante attività fisica almeno inizialmente è sufficiente a controllare una colesterolemia "border line".
3) Perchè secondo lei quello alla frutta è da evitare?
Cordialmente
[#2] dopo  
Utente 133XXX

Iscritto dal 2009
Lo Yogurth alla frutta contiene zuccheri (della frutta) che per il diabete conviene eliminare.
mi domando se quella piccola quantità di zuccheri dichiarata sull'etichetta comporta innalzamento glicemico: sono 6 grammi che su circa 6 litri di sangue per una persona media...!

Riguardo il colesterolo, lo tengo basso anche quello senza medicinali, ma mi chiedevo se lo yogurt (come fanno propaganda..!) poteva dar un piccolo contributo..data la presenza di steroli.

In pratica con dieta rigida ho glicemia e colesterolo OK da 6 mesi e senza pastiglia, mi tengo controllato: prima mangiavo troppo, anzi molto bene e troppo. Sono sceso da 123Kg a 82Kg.
[#3] dopo  
Dr. Stelio Alvino
44% attività
16% attualità
20% socialità
ABBADIA SAN SALVATORE (SI)
Rank MI+ 80
Iscritto dal 2008
Ecco appunto preferirei non commentare il messaggio pubblicitario per il prodotto che per altro è stato clamorosamente smentito in opportune sedi....
Direi che il miglio risultato lo ha ottenuto con la sua dieta.
Non criminalizzerei la frutta invece che deve far parte di una dieta bilanciata e quindi non mancare. Facendo attenzione nel calcolo calorico e glicemico dell'intero pasto. Comunque di poca rilevanza per la maggior parte della frutta "invernale".
saluti