Utente 143XXX
Sono una donna di 62 anni affetta da colite ulcerosa in fase di remissione da diversi anni e crisi sporadiche di fibrillazione atriale successive ad isterectomia totale avvenuta all’età di 47 anni.
Inoltre sono portatrice sana di anemia mediterranea.
In famiglia mia madre e mio fratello sono diabetici da quando avevano poco più di 40 anni e si curano con compresse non avendo bisogno di iniezioni di insulina.
Da circa 5 anni anche i miei valori glicemici sono aumentati. All’inizio mi sono messa a dieta (pesavo circa 82 kg per 1,60 m) perdendo 9 kg ma li ho recuperati tutti. Mi risulta difficile stare costantemente a dieta e inoltre non faccio attività fisica se non quella legata al mio ruolo di casalinga.
Riporto ora gli ultimi esami che ho fatto per avere un quadro generale della mia situazione:

2 ottobre 2009
Peso 82 kg
Pressione 130/70
Fruttosamine 356 mcrmol/l (<285)
Glicemia (metodo enzimatico) 111 mg/dl (60-110)
Emoglobina glicosilata-HBA1C 6,6 % (4,3-5,9)

Esame di Urina (metodo spettrofotometrico)
Esame fisico: PH 6,0
Peso specifico 1.023
Aspetto opalescente
Colore II vogel
Esame chimico: Proteine Assenti
Glucosio Assente
C. chetonici Assenti
Urobilinogeno Assente
Pig. Biliari Assente
Emoglobina Assente
Nitriti Assenti
Esame microscopico del sedimento: Alcuni ossalati di calcio
Leucociti alcuni

12 febbraio 2010
Glicemia (metodo enzimatico) 132 mg/dl (60-110)

Esame di Urina (metodo spettrofotometrico)
Esame fisico: PH 6,0
Peso specifico 1.019
Aspetto opalescente
Colore II vogel
Esame chimico: Proteine Assenti
Glucosio Assente
C. chetonici Assenti
Urobilinogeno Assente
Pig. Biliari Assente
Emoglobina Assente
Nitriti Assenti
Esame microscopico del sedimento: Leucociti rari

Microalbuminuria 2,4 mg/l (<20 mg/l)

17 febbraio 2010

Globuli bianchi 5,79 x 10^3/ul (4,0-10,0)
Globuli rossi * 6,07 x 10^6/ul (4,2-5,4)
Emoglobina * 11,9 g/dl (12,0-16,0)
Ematocrito 37,2 % (36-46)
MCV * 61,3 fl (82-97)
Piastrine 215 x 10^3/ul (150-400)
Glucosio 98 mg/dl (60/110)
Urea 25 mg/dl (15-50)
Creatinina * 0,4 mg/dl (0,5-1,3)
Sodio 142 mEq/l (135-148)
Osmolarità 282 mOsm/l (260-290)
Potassio 4,0 mEq/l (3,5-5,3)
Proteine totali 7,7 g/dl (6,6-8,7)
Albumina 4,7 g/dl (3,5-5,0)
Bilirubina Totale * 1,10 mg/dl (0,0-1,0)
Bilirubina Diretta 0,15 mg/dl (0,1-0,25)
Bilirubina Indiretta * 0,95 mg/dl (0,01-0,75)
AST (GOT) 24 Ul/l (fino a 40)
ALT (GPT) 38 Ul/l (fino a 40)
GGT 28 Ul/l (6-42)
LDH 423 Ul/l (227-450)
Creatinchinasi 98 Ul/l (fino a 145)
Colinesterasi 10957 Ul/l (5300-12900)
Alfa-Amilasi 53 Ul/l (5-110) *** NUOVI VALORI
Lipasi 38 Ul/l (fino a 60)
Troponina I 0,00 ng/ml (<0,1)
Tempo di protrombina
INR 0,98 (0,80-1,20)
Tempo di protrombina Parz.
Ratio 1,12 (0,7-1,3)
Fibrinogeno 296 mg/dl (150-450)

Il mio diabetologo non mi ha prescritto farmaci, per il momento in quanto ritiene che con la sola dieta e il movimento posso tenere la glicemia sotto controllo. Ma io la dieta a vita non la riesco a fare… e neanche il movimento dato che ho tanto da fare in casa tra le faccende e il mio nipotino.
Ritiene che posso andare avanti così o posso iniziare la cura con le compresse come mio fratello e mia madre? La mia paura è che non riuscendo a fare la dieta ma comunque non assumendo farmaci posso subire danni a lungo termine dovuti al diabete.
La ringrazio infinitamente.





Valuta ospedale

[#1] dopo  
Dr.ssa Fabiana Contri
40% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 80
Iscritto dal 2009
Prenota una visita specialistica
gentile signora, vista la sua familiarità per il diabete, ma soprattutto la sua emoglobina glicata a 6,6 che sta ad indicare una glicemia non compensata, le consiglierei di tornare dal suo diabetologo per affrontare con lui il problema del non riuscire a seguire una dieta (che nel suo caso è fondamentale) ed eventualmente concordare con lui sempre una terapia farmacologica adatta alle sue esigenze!
Distinti saluti
[#2] dopo  
Utente 143XXX

Iscritto dal 2010
Gentile dottoressa Contri,
La ringrazio infinitamente per la risposta: seguirò il suo consiglio e cercherò di impegnarmi al massimo per seguire una dieta bilanciata che, senz'altro, è più salutare dell'assumere farmaci! Qualora ciò non bastasse o se continuassi ad essere incostante concorderò con il diabetologo una terapia farmacologica!
Distinti saluti
[#3] dopo  
Dr.ssa Fabiana Contri
40% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 80
Iscritto dal 2009
Ottimo signora, mi fa piacere sentire queste parole, questo è lo spirito giusto per affrontare il problema, le assicuro che poi è solo una questione di abitudini, ci si mette un pò a cambiarle, ma poi alla fine non ci si fa più caso!

buon lavoro sulla sua salute! :-)
[#4] dopo  
Utente 143XXX

Iscritto dal 2010
Grazie infinite!