Utente 152XXX
egregi signori vi scrivo per mia zia 75enne. quest'anno e' stata ricoverata a causa di un'ischemia ( che aveva gia' avuto qualche anno fa) la diagnosi alla dimissione e' stata; ATEROMASIA DELL'ARTO AORTICO E DEI VASI ENCEFALO AFFERENTI ED ISCHEMIA SUB ACUTA ARTO SUPERIORE SINISTRO
ipertensione arteriosa,ipotiroidismo,lieve insufficienza renale,pregresso ictus cerebri.
questa mattina alle ore 10 mia zia e' caduta e mi riferisce di non essersi accorta dell'incidente tanto da essersi chiesta (nel momento in cui si e' ritrovata in terra)come mai fosse sul pavimento, dopo la caduta ha vomitato 3 volte... secondo lei posso aspettare sino a domani per chiamare il medico curante o devo portarla al pronto soccorso d'urgenza? potrebbe essere un'attacco ischemico transitorio che preannuncia un'ictus? volevo precisare che adesso si e' ripresa e sembra stare bene o comunque non accusare particolari sintomi.
inoltre volevo aggiungere ulteriormente che dopo il ricovero le sono stati prescritti una grande quantita' di medicine (terapia vasoattiva ed eparinica)e che queste ultime delle volte le hanno causato nausea e vomito...
VI RNGRAZIO ANTICIPATAMENTE PER LE RIPOSTE CHE SPERO MI FACCIATE PERVENIRE
[#1] dopo  
Dr. Lucio Piscitelli
52% attività
20% attualità
20% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2000
Prenota una visita specialistica
La possibilità che si tratti di un TIA è elevata. E' necessaria una rapida valutazione in Pronto Soccorso.