Utente 159XXX
Salve, sono una ragazza di 24 anni e da circa un mese accuso problemi alle gengive.
Precisamente, circa un mese fa, una settimana prima di un'estrazione del terzo inferiore destro incluso, si è gonfiata la gengiva del dente che precede il dente del giudizio che doveva essere estratto.
La sera dello stesso giorno mi sono rivolta urgentemente al dentista che ha visto la presenza di una grossa palla di pus.
Ho fatto la cura con antibiotico (claritromicina 500mg) 2 volte al giorno per una settimana e uso di curasept 0,20, usato complessivamente per 3 settimane, visto l'intervento successivo.
La settimana successiva a quest'episodio, quindi appena terminata questa cura, mi è stata praticata l'estrazione del dente con dei punti di sutura.
Premetto di aver avvertito il chirurgo maxillo-facciale dell'infezione avuta la settimana precedente all'intervento.
Ovviamente dopo l'estrazione c'è stato dolore e gonfiore per vari giorni.
Quando poi sono riuscita ad aprire bene la bocca, controllando le gengive al lato dov'è avvenuta l'estrazione, ho notato una patina bianca e sottile lungo tutta la parte superiore delle gengive della parte inferiore destra della bocca al lato esterno, quindi opposto alla lingua.
Vedendo appunto questa patina bianca, che appariva piuttosto molliccia, ho preso uno stuzzicadente, per vedere se veniva via, e così è stato, l'ho rimossa con lo stuzzicadente.
Da quella volta non è più apparsa, inoltre l'avevo attribuita al fatto che, a causa dell'estrazione, non ho potuto praticare il normale igiene orale in quella parte della bocca (c'è da dire anche che in quei giorni sono riuscita a mangiare solo poche cose liquide e solo nella parte opposta della bocca).
Ma da pochi giorni ho visto le gengive più gonfie e arrossate sempre nella zona inferiore destra della bocca questa volta con una patina bianca più spessa sulla parte centrale delle gengive, questa volta al lato interno, quella che va verso la lingua.
Ho preso di nuovo lo stuzzicadente per vedere se andavano via e anche questa volta è stato così.
Quindi mi chiedo a questo punto se potrebbe trattarsi di candida, dato che ultimamente ho fatto una cura con claritromicina 500 mg per due settimane e per 3 mesi circa ho usato lansox, che tra gli effetti collaterali presenta anche la candida.
Inoltre due anni fa ho avuto anche candida vaginale.
Grazie mille

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Dr. Sergio Formentelli
48% attività
20% attualità
20% socialità
LIVORNO FERRARIS (VC)
Rank MI+ 88
Iscritto dal 2006
A 24 anni ne dubito.
Comunque, effettui una buona igiene orale con spazzolino e dentifricio, unito a sciacqui di acqua con bicarbonato di sodio.
Questo metterà in estrema difficoltà l'eventuale presenza di candida, alzando il PH della sua saliva.
[#2] dopo  
Utente 159XXX

Iscritto dal 2010
Gentile Dr Formentelli, intanto la ringrazio per il suo consiglio.
Eventualmente se non fosse candida, cosa potrebbe essere?
Se fosse candida avrebbe dovuto interessare più distretti della bocca e non solo una parte delle gengive inferiori dx?
Volevo inoltre chiederle gentilmente, se per caso dovrei usare un colluttorio con clorexidina 0,12 come curasept oppure se basta acqua con bicarbonato e per quanto tempo.
Grazie mille.
[#3] dopo  
Dr. Giuseppe Oscar Muraca
40% attività
16% attualità
20% socialità
AMANTEA (CS)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2007
Per una sua sicurezza in merito, oltre ad una visita odontoiatrica potrebbe effettuare uno striscio x coltura.
Saluti
[#4] dopo  
Utente 159XXX

Iscritto dal 2010
Per lo striscio x coltura a chi devo rivolgermi?
A un normale laboratorio di analisi cliniche?
Dallo striscio per coltura si vedrebbe la presenza della candida o anche di altri batteri?
Grazie
[#5] dopo  
Dr. Giuseppe Oscar Muraca
40% attività
16% attualità
20% socialità
AMANTEA (CS)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2007
Presso un qualsiasi laboratorio di analisi. La coltura si fa specificatamante per la candida.
Cordialmente
[#6] dopo  
Utente 159XXX

Iscritto dal 2010
Siccome sto facendo una cura per reflusso gastroesofageo e prendo diversi farmaci, tra cui inibitore di pompa protonica, sciroppo antireflusso, acido folico e debridat, possono questi farmaci interferire con il risultato?
Dovrei eventualmente fare anche un tampone faringeo per accertare l'eventuale presenza della candida anche in quel distretto?
Grazie mille
[#7] dopo  
Dr. Cataldo Palomba
44% attività
8% attualità
16% socialità
TARANTO (TA)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2007
Gentile Signora,
la candidosi con localizzazione gengivale è una manifestazione molto rara ed in condizioni patologiche particolari, soprattutto in pz portatori di protesi eo con patologie sistemiche importanti.
La localizzazione più comune è quella linguale: la candidosi inoltre si presenta insieme ad altri sintomi: bruciore, sapore metallico,....

In mancanza di una visione diretta non è possibile supporre molto, ma considerando la pregressa terapia estrattiva, la patina biancastra può corrispondere allo strato corneo ispessito del tessuto gengivale per un'alterata guarigione dei tessuti, soprattutto se soggetti a trauma.
L'uso del colluttorio alla clorexidina sarà di giovamento.

Cordiali Saluti
[#8] dopo  
Utente 159XXX

Iscritto dal 2010
Gentile Dr. Palomba,
intanto la ringrazio per il suo prezioso intervento.
Volevo inoltre aggiungere che ho portato per un anno un byte ortodontico nell'arcata inferiore fino a 2/3 mesi fa, poi ne ho sospeso l'uso perchè non aderiva più bene ai denti e si era anche un pò spezzato, infatti negli ultimi tempi mi trovavo di mattina mi trovavo a sputare piccolissime quantità di sangue, penso proveniente dalle gengive, infatti da quando non lo metto più non mi è più capitato.
Pensa per caso che i precedenti traumi più gli ultimi tra cui l'intervento di estrazione e pus sempre alle gengive inferiori del lato destro abbia potuto incidere eventualmente sull'insorgenza di una candida?
Per fortuna ho solo leggerissimo bruciore alla parte interessata e le gengive sono un pò gonfie e arrossate soprattute nella parte superiore da dove sono visibili i denti.
Siccome ho avuto dei problemi di reflusso questo può aver infierito sulle gengive nella parte più debole?
Infine, ho notato sotto le gengive tra il canino e il primo premolare una piccola pallina bianca circondata da un alone più rosso e un pò più a sinistra ho visto come tre graffi.
Grazie mille.
Saluti
[#9] dopo  
Dr. Giuseppe Oscar Muraca
40% attività
16% attualità
20% socialità
AMANTEA (CS)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2007
Sarebbe una cosa molto utile a questo punto effettuare una visita odontoiatrica in quanto purtroppo non possiamo esserle molto d'aiuto. Quando si tratta di patologia mucose o gengivali, bisogna avere una visione diretta della lesione.
Cordialmente
[#10] dopo  
Utente 159XXX

Iscritto dal 2010
Salve, ho una visita odontoiatrica in settimana, ma nel frattempo volevo cercare di capirci di più, anche se so che è difficile senza avere una visione diretta.
Comunque la pallina di cui parlavo è bianca, di circa 4 mm ed è leggermente in rilievo, è rotonda.
Potrebbe anche essere un'afta?ma non mi brucia.
Anche se qualche mese fa ho avuto un'afta sulle gengive superiori e non bruciava.
Un'altra curiosità: ci sono degli esami specifici che possano rilevare la presenza di una cisti od i qualsiasi altra neoformazione del cavo orale?
Grazie mille