Utente 382XXX
Potrei avere un vostro parere sulle cisti sierose sulla milza?cosa sono?la milza può essere asportata per questo problema?ho la febbre da 3 anni,e gli unici valori alterati sono la VES,PCR,i globuli bianchi che sfiorano anche 32.000 ed infine queste cisti sierose(così c'era scritto nel referto istologico) sulla milza. secondo voi,è possibile che la milza sia la causa di tutto?

cordiali saluti

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Attilio Nicastro
28% attività
0% attualità
12% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 40
Iscritto dal 2006
Cara Utente,
è difficile potersi esprimere chiaramente sulla sua richiesta, viste le scarse notizie che ci invia. La milza può essere asportata se ammalata, ma credo che lei si debba rivolgere ad un chirurgo di fiducia e da lui direttamente farsi esprimere un chiaro parere.
Auguri
Dott. Attilio Nicastro
www.attilionicastro.it
[#2] dopo  
Prof. Marcello Lucchese
20% attività
0% attualità
0% socialità
FIRENZE (FI)
Rank MI+ 20
Iscritto dal 2007
Cara utente,
è molto difficile rispondere al suo quesito in quanto non specifica le caratteristiche di queste cisti: quante sono, le dimensioni, l'aspetto alla TAC.
Comunque la loro eventuale relazione con la sintomatologia da lei descritta compete ad un ematologo che deve porre l'indicazione chirurgica.
In questo caso, in un adulto, è consigliata la splenectomia, cioè l'asportazione completa dell'organo.
L'intervento oggi deve essere effettuato in laparoscopia.
Cordiali saluti
Marcello Lucchese
[#3] dopo  
Dr. Sergio Agradi
20% attività
0% attualità
0% socialità
BERGAMO (BG)
Rank MI+ 20
Iscritto dal 2007
Gentile utente, le notizie da lei fornite sono troppo scarne per potere esprimere un parere valido.
Credo che un buon internista/ematologo possa dare l'indicazione o meno all'asportazione della milza .In tal caso le consiglio un centro dove tale intervento viene eseguito in laparoscopia. Auguri
[#4] dopo  
25413

Cancellato nel 2013
Gentile Utente,
lei parla di referto istologico... che significa? la milza è già stata asportata?
Con i valori che riporta è indispensabile una visita ematologica.
Ci faccia sapere
Cordiali saluti
Giovanni D. Tebala
gtebala@medicitalia.it
[#5] dopo  
Utente 382XXX

Iscritto dal 2007
Nella TAC le cisti non sono visibili anche se nella risonanza sono percepibili. Sono disposte sulla corona della milza per metà della sua lunghezza. Non saprei dire con esattezza quanto siano grandi. La milza non è stata ancora asportata e la visita ematologica è già stata effettuata. Inizialmente nessun ematologo ha autorizzato l'asportazione dell'organo in quanto non ritenevano fosse di competenza ematologica. Solo successivamente ho ottenuto un certificato che ne autorizzasse l'asportazione. Il mio chirurgo non ha mai visto nulla del genere prima e, coraggiosamente ha deciso da solo di praticare la biopsia sulle cisti (da molti ritenuta pericolosa). Speravamo di ottenere un risultato più esauriente di "cisti sierose" anche perchè adesso non sappiamo come procedere. I sintomi sono aumentati e spesso avverto forti fitte alla milza. Inizio a preoccuparmi.

Ringrazio chiunque possa indirizzarmi verso una soluzione o, che in ogni caso, abbia mai avuto esperienze del genere.

Distinti saluti

P.S. I cd con la laparoscopia esplorativa e con la biopsia sono disponibili per qualsiasi necessità.
[#6] dopo  
25413

Cancellato nel 2013
Gentile Utente,
a questo punto direi che la splenectomia è necessaria per diversi motivi:
1. le cisti spleniche sono sintomatiche
2. non c'è chiarezza istologica (complimenti per il coraggio del suo chirurgo: io avrei preferito togliere la milza che fare una biopsia)
3. c'è preoccupazione da parte del paziente (quest'ultima non è da trascurare!!!)
Per la sua età, potrebbe essere consigliabile eseguire l'intervento per via laparoscopica (l'unico residuo è la cicatrice di 4 piccoli buchi sulla parte sinistra dell'addome e un taglietto di 4-5 cm sul pube...)
Ma, qualunque sia la via, la milza va asportata.
Resto a sua disposizione
Giovanni D. Tebala
gtebala@medicitalia.it
[#7] dopo  
Utente 382XXX

Iscritto dal 2007
Gentile Dott. Tebala,

La ringrazio per la solerte e precisa risposta. Ho parlato con il mio chirurgo che ha accettato di praticarmi una splenectomia totale. Sono stata sottoposta ai vaccini e l'intervento è previsto per fine mese. Sono preoccupata per le conseguenze dell'intervento anche se so che nella maggior parte dei casi non si verificano gravi problemi. Temo soprattutto le infezioni che si possono contrarre nelle ore successive all'intervento. Secondo lei è possibile e frequente contrarre tali infezioni?


Grazie ancora
[#8] dopo  
Utente 382XXX

Iscritto dal 2007
Gentile Dott. Tebala,
La milza è stata asportata.L'intervento è riuscito senza nessuna complicazione.Hanno fatto analizzare la milza e nonostante le "CISTI SIEROSE" pare non ci sia nulla.è possibile che dall'analisi di una milza in quelle condizioni non venga fuori nulla di concreto??ho anche proposto degli esami microbiologici ma non sono stati effettuati perchè la struttura non era in grado di praticarli.Il problema però è che,continuo ad avere la febbre e gli esami sono sempre alterati.cosa posso fare?potrebbe indicarmi un centro dove poter mandare i vetrini dell'analisi sulla milza??speravo tanto che la milza fosse il problema...ma dove abito, pare non ci sia nessuno in grado di aiutarmi.

grazie
[#9] dopo  
Utente 382XXX

Iscritto dal 2007
Gentile Dott. Tebala,
La milza è stata asportata.L'intervento è riuscito senza nessuna complicazione.Hanno fatto analizzare la milza e nonostante le "CISTI SIEROSE" pare non ci sia nulla.è possibile che dall'analisi di una milza in quelle condizioni non venga fuori nulla di concreto??ho anche proposto degli esami microbiologici ma non sono stati effettuati perchè la struttura non era in grado di praticarli.Il problema però è che,continuo ad avere la febbre e gli esami sono sempre alterati.cosa posso fare?potrebbe indicarmi un centro dove poter mandare i vetrini dell'analisi sulla milza??speravo tanto che la milza fosse il problema...ma dove abito, pare non ci sia nessuno in grado di aiutarmi.

grazie
[#10] dopo  
25413

Cancellato nel 2013
Gentile Utente,
è possibilissimo che all'esame istologico di una milza con cisti semplici non venga rilevato alcunché di patologico.
Per la sua sintomatologia e per gli esami alterati mi rivolgerei ad un infettivologo (all'Università di Cagliari ce ne sono di ottimi). Poi... quali sono gli esami alterati? alcuni valori si alzano invariabilmente dopo una splenectomia.
Resto a sua disposizione
Giovanni D. Tebala
[#11] dopo  
Utente 382XXX

Iscritto dal 2007
Gentile Dott. Tebala,

Gli infettivologi locali li ho contattati quasi tutti. Anzi, mi sono spinta oltre e, dietro consiglio di un Prof. del San Matteo di Pavia, ho contattato una Prof.ssa dell'ISS di Roma. Ottima infettivologa che però si occupava di malattie infettive in fase acuta. Mi ha fatto notare che generalmente le malattie infettive, dopo una fase acuta, portano il paziente alla guarigione o alla morte. Dunque avrei una malattia cronica infettiva? Pare impossibile secondo gli infettivologi contattati. Gli immunologi si tirano indietro e gli ematologi fanno spallucce...
Gli esami ancora alterati (fortemente) sono Ves(45) e Pcr(51) e globuli bianchi 20.000. le piastrine sono alte 737! Tutto ciò un mese dopo l'intervento. Premetto che subito dopo l'intervento i globuli bianchi si erano abbassati.
Secondo lei devo attendere ancora prima di effettuare nuovi esami?