Utente 166XXX
Buongiorno, a causa di un'infezione prima al piede sx e poi dopo 20 giorni a quello dx con abbondante deformazione dell'arto,dovuta al gonfiore, il P.S. mi ha prescritto una cura antibiotica per 5 giorni ma, essendo il dolore atroce impedendomi totalmente la deambulazione, ho interpellato il medico di base di mia sorella (ero momentaneamente fuori sede ) che mi ha aggiunto, oltre all'antibiotico che aveva prescritto il pronto soccorso, l'assunzione di un cortisone "MEDROL" e esami del sangue con eco doppler.
Eseguito l'eco color doppler T.S.A, arterioso e venoso arti inferiori con la seguente diagnosi:
TSA: ispessimento medio intimale diffuso; ateromasia di grado elevato delle biforcazioni e carotidi interne; non si segnalano lesioni steno ostruttive o modificazioni emodinamiche.

Arterioso arti inferiori: ateromasia diffusa di grado moderato; non si segnalano lesioni steno ostruttive o modificazione emodinamiche.

Venoso arti inferiori: sistema venoso profondo e assi safenici indenni.

gli esami del sangue hanno dato i seguenti esiti:
EMOCROMO: tutto nella norma ad eccezione di DISTRIBUZIONE VOLUME ERITROCITI (RDW) 16.1

VES: aPTT 1.40; COLESTEROLO TOTALE 206 (quello di stamattina è 185 ); URATO 1.40
PROTEINA C REATTIVA 1.3; TRIGLICERIDI 165.

Augurandomi di essere stato abbastanza chiaro nella descrizione del caso, ringrazio cordialmente.
[#1] dopo  
Dr. Lucio Piscitelli
52% attività
20% attualità
20% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2000
Prenota una visita specialistica
L'esame ha messo in evidenza segni di sclerosi arteriosa diffusa, senza lesioni "emodinamicamente significative": in grado cioè di provocare alterazioni del flusso sanguigno.
Cionondimeno questa situazione, vista anche l'età relativamente giovane, va sottoposta al suo Medico per una valutazione dei fattori di rischio metabolico e per una eventuale efficace profilassi della sua evoluzione.

Per quanto attiene al problema dell'infezione ai piedi le informazioni che ci fornisce sono purtroppo insufficienti per esprimere una valutazione a distanza, ma SEMPRE CON I LIMITI DI UNA VALUTAZIONE A DISTANZA, non sembrerebbe esservi correlazione con il reperto dell'ECD.