Utente 141XXX
Gentili Dottori, volevo sapere un vostro parere circa un eventuale rischio di trasmissione del virus HIV. Una settimana fa sono stato con una prostituta di strada. Ed ho avuto con lei solamente un rapporto orale. In modo particolare lei ha praticato su di me una "fellatio". Conosco il vostro parere circa il rischio di trasmissione HIV tramite questa pratica e pertanto ho chiesto alla prostituta di applicare il preservativo. Il preservativo è stato applicato correttamente, quindi la prostituta ha iniziato il rapporto orale. é stata una stimolazione orale estremamente delicata. Dopo qualche minuto, a causa probabilmente di un pochettino di ansia, il mio pene ha perso parzialmente la erezione. Ecco che quindi la prostituta mi ha tolto il preservativo, quindi me lo ha riapplicato meglio. Nel fare questo non so se lo abbia "rivoltato" o meno. Dopo qualche minuto ho chiesto alla prostituta di interrompere il rapporto e tutto è finito li.

Pertanto la mia situazione è la seguente: escludo nella maniera piu assoluta che ci sia stato un contatto diretto tra i miei genitali e la mucosa orale della prostituta. Non posso tuttavia escludere che i miei genitali possano essere venuti a contatto con la parte di preservativo che è stata a contatto con la mucosa orale della prostituta. Secondo voi ho corso un rischio di trasmissione del virus?!! Devo effettuare il test?!! Rispondetemi, grazie!!!
[#1] dopo  
Dr. Mario Corcelli
52% attività
12% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 84
Iscritto dal 2009
Gentile Signore,

la fellatio passiva, cioè il rapporto oro-genitale del sotto passivo "pene-bocca" è a rischio inconsistente per l'HIV, perché la saliva contiene una scarsa carica virale.
Stia tranquillo per l'HIV.

Piuttosto vanno considerate altre malattie a trasmissione sessuale, come la gonorrea, la sifilide, il papilloma virus, l'herpes; tuttavia,, almeno dalla sua descrizione, anche per queste malattie il rischio dev'essere stato basso o addirittura inconsistente.

Nel caso malaugurato che nei prossimi giorni dovesse notare la comparsa di qualche lesione sul pene o secrezioni sospette, non esiti a contattare il suo medico curante.

Storia dell'AIDS
http://www.medicitalia.it/02it/notizia.asp?idpost=119197

modalità trasmissione HIV
http://www.medicitalia.it/02it/notizia.asp?idpost=58099

http://www.medicitalia.it/minforma/igiene-e-medicina-preventiva/434-zanzara-trasmette-virus-aids.html


Cordiali saluti.
[#2] dopo  
Utente 141XXX

Iscritto dal 2010
Gentile Dottor Corcelli,
La ringrazio infinitamente per la rapidita della sua risposta.

Dunque, se non ho capito male, il suo consiglio è quello di non stare in pensiero per l'HIV ma, in caso di comparsa di lesioni, secrezioni dal pene... contattare il medico al fine di chiarire una eventuale trasmissione di MTS diverse dall'HIV (Herpes, Gonorrea, Clamidia, ecc...).

E per quanto riguarda un test dell'HIV, lei non lo ritiene necessario?

Dimenticavo, al termine del rapporto mi sono sfilato il preservativo e con una salviettina umidificata ho effettuato una minuziosa pulizia del pene. Esso risultava assolutamente pulito, senza alcuna traccia visibile si sangue. Solamente era bagnato da un sottile velo di liquido di aspetto oleoso, probabilmente il lubrificante del preservativo.

grazie infinite.
[#3] dopo  
Dr. Mario Corcelli
52% attività
12% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 84
Iscritto dal 2009
E per quanto riguarda un test dell'HIV, lei non lo ritiene necessario?

direi di no, perchè la modalità di rapporto sessuale (rapporto passivo pene-> bocca) e stata a basso rischio e per di più con la protezione del profilattico
perchè la saliva contiente una scarsa carica virale di HIV

è il rapporto attivo non protetto bocca > pene ad alto rischio
perchè il liquido pre-eiaculatorio contiene un'alta carica virale;
logicamente il rischio aumenta se si ha anche eiaculazione in bocca