Utente 406XXX
Buongiorno, dal 2003 tengo sotto controllo un nodulo alla tiroide di circa 7 mm ogni anno, al controllo fatto 3 settimane fa tramite ecodoppler è risultato un mutamento del nodulo. E' rimasto uguale di forma e di dimensioni ma è diventato vascolizzato, il medico curante mi ha prescritto un ago aspirato...sono un pò preoccupata e i tempi di attesa dell'esame sono un pò lunghi specialmente in questo periodo...sapete dirmi a cosa vado incontro e nel tal caso a cosa fare. Grazie.
[#1] dopo  
Dr. Giovanni Piazza
28% attività +28
0% attualità +0
16% socialità +16
Rank MI+ 44
Iscritto dal 2006
Gentile Utente,
non vedo di cosa debba preoccuparsi!!!CALMA!!!
Non, si deve sempre rincorrere l'idea che il TUMORE ci debba colpire in ogni momento della vita!
Concordo nell'eseguire l'agoaspirato. Mi spiace per i tempi d'attesa, ma è una croce dei nostri tempi.
Cordialmente
Dr.Giovanni Piazza
www.drgiovannipiazza@blogspot.com
[#2] dopo  
Dr. Giovanni Battista Fonsi
24% attività +24
0% attualità +0
0% socialità +0
Rank MI+ 24
Iscritto dal 2007
Gentile utente,
l'agoaspirato nel suo caso e' indicato, ma non urgentissimo. puo' tranquillamente fare qualche settimana di vacanza.
Il solo dato "vascolarizzato" non e' sufficiente per una diagnosi di sopetto, mi spiego meglio, la vascolarizzazione puo' essere periferica al nodulo oppure di di tutto il nodulo. in ogni caso approssimativamente i noduli vascolarizzati sono nel 60% benigni. inoltre non ha segnalato se il nodulo e' iperecogeno o isoecogeno oppure ipoecogeno.

Tecnicamente la procedura della agobiopsia e' banale e di solito ha la durata di 3 minuti circa; e' indolore anche perchè prima della punturina puo' applicare sul collo una pomata anestetica.

se lei abita nei pressi di Roma puo' corsultarmi per ulteriori chiarimenti gratuitamente tramite il centralino del mio ospedale (06.664921)