Utente 174XXX
Salve, vi esporrò il mio problema. Sei giorni fa ho estratto il dente del giudizio inferiore. L'operazione è stata breve, per quanto estremamente dolorosa la ripresa da essa. Ad ogni modo nessuna infezione nè gonfiore, tuttavia dopo due giorni ho avvertito forti dolori e l'assoluta impossibità di mangiare. Sono andata dal mio dentista e mi ha diagosticato una nevralgia del trigemino. Mi è sembrato poco preoccupato e mi ha prescritto degli antidolorofici per alleviare il dolore. La situazione è rimasta stazionaria, non dormo più la notte, e dimagrisco terribilmente. La domanda è: c'è da preoccuparsi?Quali sono i tempi di ripresa? Grazie mille.
[#1] dopo  
Dr. Cataldo Palomba
44% attività
8% attualità
16% socialità
TARANTO (TA)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2007
Gentile Signora,
la nevralgia del trigemino in questi casi non c'entra proprio niente: molto probabilmente si tratta di un'alveolite post-estrattiva, complicazione di un'estrazione di un molare e soprattutto di un dente del giudizio caratterizzata da dolore sordo e gravativo che non regredisce se non di poco e per poco tempo con gli antidolorifici: questa sintomatologia compare 2-3 gg dopo l'estrazione quando il decorso post-operatorio sembra volgere al termine senza complicazioni.
La nevralgia del trigemino è caratterizzata da una sintomatologia dolorosa peculiare, dolore ad artiglio, lancinante, che dura da pochi secondi a pochi minuti, e non ha rapporti di causa ed effetto con un'estrazione dentaria.
Questo articolo descrive l'alveolite post-estrattiva.
http://www.medicitalia.it/minforma/odontoiatria-e-odontostomatologia/304-alveolite-post-estrattiva-secca.html

Cordiali Saluti
[#2] dopo  
Dr. Alessandro Cappello
16% attività
4% attualità
12% socialità
MODICA (RG)
Rank MI+ 32
Iscritto dal 2010
Come già precisato non si tratta di nevralgia del trigemino la cui sintomatologia non è affatto correlata con il dente del giudizio. Si può trattare di una alveolite post-estrattiva che è un infezione dell'alveolo per un incompetenza del coagulo. Si manifesta con la comparsa di dolori molto forti a 2-3 giorni dall'estrazione. L'alveolo si presenta disabitato e talora maleodorante. La terapia consiste nel praticare in anestesia locale un accurata pulizia dell'alveolo in modo da provocare un copioso sanguinamento e consentire la formazione di un coagulo competente e terapia antibiotica. Se non viene trattata precocemente l'alveolite può evolvere coinvolgendo anche le parti vicine di osso. Per questo è necessario che si rivolga al suo dentista.

Saluti