Utente
salve a tutti,
da Maggio ho avuto un problema con un dente sano,il mio dentista mi ha detto che praticamente ho avuto una devitalizzazione spontanea, e ancora oggi vado ogni settimana da lui per la "pulizia" dei canali nonostante tutto mi fa ancora male con formazione di ascesso saltuari,dopo aver preso antibiotici e cortisone;lui mi ha detto che c'è ancora infezione com'è possibile?
purtroppo dopo questa dolorosa esperienza avendo dei forti dolori ad un dente il dottore mi ha consigliato un orto-panoramica e mi ha detto che probabilmente anche quest'altro nervo sta morendo visto che si vede una zona nera sopra di esso. perché stanno avvenendo questi fenomeni? che posso fare per non devitalizzare questo dente visto che si tratta di un dente davanti?
grazie

[#1]  
Dr. Orazio Ischia

32% attività
0% attualità
16% socialità
MESSINA (ME)
LIPARI (ME)

Rank MI+ 48
Iscritto dal 2009
Gentile paziente dal suo racconto si evince innanzitutto una non adeguata modalità di cura del suo dente.Io non credo vi siano motivi validi per una simile lungaggine della terapia endodontica,che a rigore andrebbe eseguita in un'unica seduta.
Guardi questo sito http://www.endodonzia.it/pazienti/cura.html
E tragga lei le concluioni.Cordiali saluti
Dr. orazio ischia odontoiatra
perfezionato in chirurgia orale,implantare,parodontale ,endodonzia,protesi,medicina orale, in odontologia forense,

[#2]  
Dr. Sergio Formentelli

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
8% attualità
20% socialità
GENOVA (GE)
LIVORNO FERRARIS (VC)
MONDOVI' (CN)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2006
"ogni settimana da lui per la pulizia dei canali..."?

Non ci vada più.

Lo cambi con un altro più capace.
E che usi la diga di gomma, per lavorare.

www.studioformentelli.it
Attività prevalente: Gnatologia e
Implantologia (scuola italiana)

[#3]  
Dr. Giuseppe Oscar Muraca

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
8% attualità
20% socialità
AMANTEA (CS)

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2007
L'unico consiglio che mi sento di darle è quello di cambiare, ahimè, odontoiatra, in quanto da quello che racconta, questo che sta frequentando non è molto addentro nella tematica endodontica.
Saluti
Dr.Oscar G.ppe Muraca

La risposta ha carattere puramente informativo.

[#4]  
Attivo dal 2010 al 2010
Cara Signora, è innammissibile che un dente venga tenuto aperto per così tanti mesi senza avere fatto una DIAGNOSI CERTA ed un PROGRAMMA TERAPEUTICO CONCLUSIVO!
IL suo Dente è in Necrosi e come tale va curato.
Si sarebbe dovuto procedere da subito alle alle prove termiche che si fanno con il caldo e con il freddo...esistono liquidi che spruzzati su un batuffolino di cotone con cui toccare il dente abbassano la temperatura improvvisamente da 37° a -4° e le garantisco che se c'è patologia pulpare...la si scopre....il dente risponde con un dolore immediato:
1- se dura qualche secondo...il processo è reversibile e si aspetta,
2- se dura molti minuti, il dente è in Pulpite e bisogna devitalizzarlo subito.
3- Se non risponde al dolore vuol dire che il dente è in necrosi, è morto per infezione e bisogna devitalizzarlo in un modo particolare subito sotto protezione antibiotica!
4- Se non risponde al freddo ma risponde allo stimolo con "guttaperca" molto calda, allora significa che il dente è in necrosi, ma non completa..qualche zona di polpa vicino all'apice è ancora vitale (si chiama sintomatologia radicolare della polpa) e il dente va devitalizzato...........ovviamente si deve fare una Rx endorale in diverse proiezioni se necessaria...(la panoramica non serve a niente in questi casi) ed una visita clinica accurata con percussione assiale e trasversale...una analisi occlusale-gnatologica del dente e stia sicuro che si arriva ad emettere una diagnosi certa ed a formulare una terapia idonea.
Poi va curato endodonticamente. Non spiego come si deve fare. Qualsiasi Dentista lo sa. Vada da un Dentista degno di essere chiamato tale!POI il suo desiderio di non fare devitalizzare il dente perchè è davanti, non lo capisco proprio...la terapia canalare è atto terapeutico sicuro e tranquillo e non lede l'estetica...quello che è stato fastto o meglio non fatto fino ad ora invece può provocare inestetismi per emorraggie interne e per la presenza di batteri anaerobi gram negativi che nel loro catabolismo producono gas che insieme alla emogoblina del sangue delle piccole emorraggie che ci sono state e del pus e quant'altro possono inscurire il dente. Tranquilla però perchè durante la terapia endodontica, sotto diga, si può anche "sbiancare" il dente!