Utente 174XXX
Salve,
sono una ragazza di 22 anni, frequento l'università e faccio poca attività fisica. Ho anche fumata per qualche anno. Noto che ho sempre più capillari rotti e le vene molto in vista, soprattutto dietro le ginocchia. Penso di avere qualche problema di circolazione. Ho i piedi sempre freddi, anche d'estate, ed ho anche la classica buccia d'arancia. Non ho ancora avuto il parere di un medico in materia e mi stavo chiedendo se posso prendere degli integratori alimentari naturali senza ricetta per alleviare il problema. E' forse possibile che il problema sia in famiglia? Anche mia madre si è operata di vene varicose qualche tempo fa.
Vi ringrazio.
[#1] dopo  
Dr. Stefano Senatore
24% attività
0% attualità
12% socialità
VAREDO (MB)
Rank MI+ 36
Iscritto dal 2009
La patologia venosa può avere una certa familiarità, dovrebbe comunque eseguire un ecocolordoppler venoso degli arti inferiori per valutare se è presente un'insufficienza venosa e di che grado. Gli integratori (in commercio ce ne sono moltissimi) possono aiutare a migliorare la sintomatologia che può derivare dall'insufficienza venosa (edema, senso di peso, ecc...) ma nel caso in cui sia confermata una patologia di origine venosa è necessaria anche una calza elastica.
Come detto prima è opportuno eseguire un ECD ed eventualmente una visita specialistica.
[#2] dopo  
Dr. Lucio Piscitelli
52% attività
20% attualità
20% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2000
A quanto giustamente suggerito dal Collega mi permetto di aggiungere che in ogni caso terapia medica ed elastocompressione poco possono agire sulle manifestazioni già evidenti ("capillari rotti e le vene molto in vista") per le quali, sempre previo parere specialistico e ove sia confermata l'indicazione, potrà rivolgersi alla terapia sclerosante.
Nella sezione MinForma potrà trovare alcuni articoli che potrebbero esserLe utili, tra cui in particolare: http://www.medicitalia.it/minforma/chirurgia-vascolare-e-angiologia/97-eliminare-capillari-teleangectasie.html