Utente 136XXX
Gentili dottori, ultimamente mi è venuto uno scrupolo. Indagare su un linfonodo che da oltre 20 anni è palpabile sotto il mento. Proprio in corrispondenza di questo linfonodo (grande pochi millimetri) circa 25 anni fa mi fu incapsulato un dente che, negli anni successivi mi creò molti problemi di infiltrazioni, con gengiviti localizzate, gonfiori e dolori anche nella zona dove c'è questo linfonodo. Oggi il dente in questione è spezzato e di colore scuro. Sono in attesa di ricostruirlo. Da buon ipocondriaco quale sono ho contattato il medico di base che mi ha detto che i linfonodi spesso rimangono palpabili per lunghissimi periodi. Non accontentandomi del medico ho fatto una visita specialistica dal dentista con tanto di panoramica. Tutto nella norma, a parte la situazione dentale compromessa (due denti spezzati, con gengiviti localizzate). Faccio presente che ho sofferto moltissimo di carie e ho dovuto subire tre estrazioni di denti del giudizio e una di un molare affetto da granuloma. Per essere ancora più tranquillo ho eseguito una ecografia che non ha evidenziato anomalie e ho fatto le analisi del sangue nella norma. Per il resto fisicamente sto bene. Volevo chiedere se è possibile togliere questo piccolo linfonodo (grande come un chicco di riso) che palpo in continuazione e che, pur irrazionalmente, mi causa molta ansia.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Andrea Servili
28% attività
20% attualità
12% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 60
Iscritto dal 2010
Gentile signore,
un cavo orale non proprio sano,come quello che dovrebbe essere il suo,può creare una serie di flogosi(infiammazioni)con ripercussioni linfonodali.Il suo linfonodo,oramai,convive con lei da molto tempo quindi non penso(scivo in questo modo perchè non la sto visitando quindi suppongo)sia segno di qualcosa di importante.Ad ogni modo vedo che lei vive in puglia,io le consiglio una visita chirurgica maxillo facciale e volendo può rivolgersi presso il gruppo del Prof.Cortelazzi Università di Bari scuola di specializzazione in chirurgia maxillo facciale.Il prof.Cortelazzi è una eccellenza nel campo!So che ora la sua scuola è sita presso L'ospedale Miulli di Acquaviva delle Fonti.
Mi tanga aggiornato!

saluti
[#2] dopo  
Utente 136XXX

Iscritto dal 2009
Non sapevo che la mia città fosse in Puglia. Pensavo di essere in Toscana......;-)