Utente 121XXX
Buonasera,
mia madre ha fatto un Elettroencefalogramma senza uno specifico motivo, all'interno di un check up di controllo.
Premetto che e' stata operata 27 anni fa per un colesteatoma all'orecchio destro. Durante l'operazione e' stato leso il nervo facciale ed e' sopraggiunta un'emiparesi facciale di cui adesso pero' restano pochi segni leggeri.
Circa 10 anni fa ha avuto un piccolo TIA all'articolazione della parola che pero' non ha lasciato traccia.
Il referto del EEG e' il seguente:

"Tracciato alterato per rilievo di bouffèes di Theta aguzzo sulle derivazioni temporali di sinistra su ritmo di fondo prevalentemente desincronizzato."

Ritiene che il referto in questione sia dovuto al suo percorso clinico?
Potrebbe cortesemente spiegarci in parole povere cosa significa tale referto?
Ad ogni modo il neurologo ha consigliato di effettuare una TAC.
Saluti
[#2] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro
56% attività +56
20% attualità +20
20% socialità +20
Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

se la mamma sta bene e non ha alcun sintomo potrebbe stare tranquilla per questo tipo di referto EEG. Estremamente corretto da parte del neurologo il consiglio di effettuare una TC cranica (o una RM encefalica) per un approfondimento delle indagini. Se tale esame dovesse essere negativo non sussisterebbero elementi di preoccupazione.

Cordiali saluti ed auguri
[#3] dopo  
Utente 121XXX

Iscritto dal 2009
Gentile dottor Ferraloro,
mamma sta bene e non presenta sintomi particolari.
Forse negli ultimi mesi ha qualche mal di testa in piu' ma di intensita' lieve.
Conti che ha 55 anni e lavora mattina e pomeriggio, quindi fino ad adesso avevamo attribuito questi mal di testa a stress!
Comunque quello che vorrei sapere, e': Questo rilievo di Bouffees di Theta aguzzo, cosa sarebbe?
Ho cercato un po' in giro in rete e devo dire che ho trovato molto poco in merito! Ho trovato che le onde theta sono onde cerebrali che riguardano il sonno e che alle volte potrebbero indicare epilessia!
Mia madre pero' non ha mai avuto episodi epilettici!!

Ad ogni modo, grazie mille per la sua cortesia e la sua prontezza nella risposta!

Saluti
Giovanni
[#4] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro
56% attività +56
20% attualità +20
20% socialità +20
Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Giovanni,

i reperti EEG spesso non sono specifici per una patologia.
Ora che Lei mi dice che la mamma soffre di un qualche tipo di cefalea (tensiva o emicranica che sia) si potrebbe giustificare anche il riscontro EEG.
Infatti in tali situazioni le onde theta, anche di aspetto aguzzo, possono essere presenti. Le onde aguzze, di per sè, possono essere segno di epilessia ma spesso si riscontrano in soggetti perfettamente normali, pertanto in questi casi non viene attribuito all'esame un significato patologico.
Consideri pure che in oltre il 15% dei soggetti sani si riscontra un EEG alterato.

Cordialmente