Utente 144XXX
Buonasera, mi chiamo Silvia e ho 28 anni.
In attesa di prendere appuntamento col mio oculista di fiducia, vorrei chiedervi un parere sul mio problema.
Fortunatamente è successo tutto nel giro di pochi giorni quindi posso darvi dettagli, se richiesti.
Premetto che è da quasi un anno che sto curando un'allergia con collirio a base di ciclosporina, prendo una pastiglia a settimana, più o meno sempre da quasi un anno, che funge da vaccino contro quest'allergia, i risultati si vedono ma la guarigione completa è ancora lontana e il mio oculista mi ha detto che ci vorrà almeno un altro anno di cura locale col collirio, mentre il vaccino dovrò proseguirlo per almeno un altro anno.
Precisazione fatta, ora vi illustro come si è presentato l'ultimo problema.
Innanzitutto riguarda soltanto l'occhio destro, ed è cominciato tutto qualche giorno fà (in concomitanza con una lieve influenza e una laringite, curate con antibiotico e tachipirina).
Ho notato dapprima che intorno alla cornea, o forse è meglio specificare intorno all'iride fino alla parte inferiore dell'occhio sottostante la palpebra, l'occhio si è arrossato molto, si sono formate delle venuzze rosse. Fin qui niente di così strano, ho pensato che fosse un sintomo di peggioramento minimo dell'allergia, o un colpo d'aria.
Ieri notte dopo essermi struccata, mi sono messa a letto e ho avvertito un fastidio come quando si ha una ciglia sotto la palpebra, o per descrivere ancora meglio la sensazione, come quando si ha un granello di sabbia.
Mi sono avvicinata allo specchio e ho visto che proprio sul bordo scuro esterno dell'iride, c'era qualcosa, piccola e tonda, pensando fosse un corpo estraneo ho cercato di portarla via con un cottonfioc umido, ma appena ho sfiorato il piccolo granello, ho sentito molto fastidio e un lieve dolore, così ho capito che era un "tutt'uno" con l'occhio e non ho insistito, cercando di tornare a letto e addormentarmi.
Ad oggi la situazione è identica a ieri, nessun peggioramento o miglioramento.
Sono un pò preoccupata perchè in giro sul web ho letto che potrebbe essere qualcosa di più o meno grave, ma spero non sia così, ovviamente.
Per rendervi l'idea "visiva" di come si presenta, assomiglia molto ad un grano di miglio, è molto piccolo e duro, di colore biancastro-grigio, ma molto trasparente allo stesso tempo.

In attesa di fare un controllo dall'oculista, chiedo a voi : cosa può essere?
Vi ringrazio molto per l'attenzione, e complimenti per il supporto che date a tutti.
Saluti, Silvia.
[#1] dopo  
Dr. Enrico Rotondo
40% attività
4% attualità
16% socialità
CATANZARO (CZ)
Rank MI+ 60
Iscritto dal 2010
Prenota una visita specialistica
Buonasera, da quello che descrive potrebbe trattarsi di una semplice pinguecola, una innoqua formazione degenerativa della congiuntiva solitamente presente nel lato nasale che non necessita generalmente di nessun trattamento, salvo nei casi di arrossamento ed irritazione, se è così l'oculista lo confermerà nella imminente visita.

cordialmente
[#2] dopo  
Utente 144XXX

Iscritto dal 2010
Buongiorno,
la ringrazio molto per la sua risposta e mi scuso se ieri non ho potuto a mia volta risponderle.
Ho voluto aspettare prima di prendere un appuntamento dal mio oculista perchè già da ieri mattina ho notato un miglioramento spontaneo del piccolo granulo, era infatti rimpicciolito molto, mi dava decisamente meno fastidio, anche se era appena arrossato.
Oggi pare ancora migliorata la situazione, il granulo è ulteriormente rimpicciolito tanto che quasi non si vede, l'arrossamento è quasi sparito e il fastidio calato tantissimo, quasi nullo.
A questo punto non sò se aspettare ulteriormente un' altro giorno prima di prendere appuntamento col mio oculista, oppure se è comunque bene parlargliene e fare una visita.

Accetto consigli.
Nel frattempo le auguro una buona giornata, e la ringrazio ancora.
Saluti, Silvia.

[#3] dopo  
Dr. Enrico Rotondo
40% attività
4% attualità
16% socialità
CATANZARO (CZ)
Rank MI+ 60
Iscritto dal 2010
Buongiorno, tanto meglio. Riguardo ad un controllo oculistico è sempre meglio farlo.

cordialmente