Utente 156XXX
Buongiorno Dottori,
ieri ho fatto una visita di controllo dal dermatologo.
Non risultano lesioni maligne e mi ha consigliato di ripetere la visita ogni 1 o 2 anni poichè ne ho parecchi.
Ho 4 nevi verrucosi su schiena e fianco, vorrei toglierli ma il dermatologo mi ha detto che dovrei farlo privatamente visto che l'operazione è puramente estetica.
A livello estetico vorrei togliere pure dei piccoli nevi piatti che ho sull'addome.
Vorrei sapere: è vero che se si tolgono dei nei non pericolosi si possono "risvegliare" delle cellule tumorali e trasformare il nevo (che di per se è benigno) in melanoma?
Il dermatologo mi ha detto di tenerli perchè è meglio avere il nevo piuttosto che la cicatrice...ma sinceramente io la penso in modo opposto!!!
Proprio non li sopporto!
Grazie
[#1] dopo  
Dr. Davide Brunelli
32% attività
4% attualità
16% socialità
CESENA (FC)
Rank MI+ 52
Iscritto dal 2000
Gentile Utente,
da molti anni è stato dimostrato che il nevo non risente di traumatismi o di ablazioni: è considerato alla stregua della cute sana e ci può fare quello che vuole. In particolare può asportarlo, in parte o in toto, senza che ciò pregiudichi nulla per la sua storia naturale.
Naturalmente è importante la diagnosi: se lei si rivolge ad un medico non specialista in dermatologia può darsi che non sia sufficientemente esperto per darle una diagnosi clinica. Ecco allora che il il medico potrà preferire una exeresi con esame istologico del nevo verrucoso per una SUA sicurezza. In realtà la maggior parte dei dermatologi asportano tranquillamente i nevi verrucosi - con ottimi risultati estetici - dal momento che li sanno riconoscere. Per i nevi piani il discorso è diverso: non avrebbe comunque un vantaggio estetico ad utilizzare altre metodiche se non l'exeresi chirurgica: e tanto vale - allora ed a ragione - analizzare il pezzo.
Il sistema sanitario nazionale, giustamente, non sostiene l'onere dell'eliminazione di elementi cutanei a scopo estetico e pertanto deve rivolgersi privatamente.
A disposizione per chiarimenti, cordiali saluti