Utente 180XXX
salve a tutti, ho 20 e sono gay.
4 giorni fa ho avuto un rapporto protetto (anale) e un rapporto non protetto (orale)
io sono un ragazzo abbastanza ipocondriaco e ansioso... e dopo aver letto i sintomi dell HIV è da lunedi che non mi sento molto bene,pochissima fame quasi nulla, dolore allo stomaco e nausea, tosse che avevo gia prima e catarro... e ieri sembrava che avevo un po di prurito su tutto il corpo....secondo voi sono sintomi dovuti all'ansia e alla paura o HIV? cosa dovrei fare? sono un po nel panico...
[#1] dopo  
Dr.ssa Flavia Massaro
52% attività
12% attualità
20% socialità
MARIANO COMENSE (CO)
Rank MI+ 84
Iscritto dal 2010
Gentile utente,

questa brutta esperienza le permetterà di riflettere sulla necessità di adottare comportamenti responsabili prima di tutto verso sè stessi: se lei sa di essere ansioso si fa solo del male mettendosi in situazioni a rischio come quella che ha descritto.

I centri dove le è possibile effettuare il test per l'HIV in forma anonima e gratuita a Chieti sono:

Presidio Ospedaliero SS. Annunziata
Via dei Vestini
Servizio di Immunoematologia e Trasfusione
Direttore: Dott.ssa P. Di Gregorio
Referente: Dott.ssa P. Vitullo
Tel. 0871 358330 - 0871 358348
Prelievi Lun.-Sab. 8,00 - 10,30/11,00

Ambulatorio - Laboratorio Analisi
Direttore: Prof. S. Martinotti
Tel. 0871 358242 - 0871 358248
Prelievi Lun.-Sab. 8,00 - 14,00

Clinica malattie Infettive
Direttore: Prof. E. Pizzigallo
Tel. 0871 358684 - 358686


A Vasto:

Ospedale Civile S.Padre Pio da Pietralcina
Via S. Camillo de Lellis
Divisione Malattie Infettive - Tel. 0873 308235
Prelievi Lun.-Sab. 8,00 - 10,00 (x appuntamento)

Progetto Obiettivo AIDS
Numero Verde 800 255 259 (solo zona vasto)
Prelievi Lun.-Sab. 8,00 - 14,00


Anche se i sintomi che sta presentando scomparissero le consiglio di sottoporsi al test, specie se avesse avuto anche altri rapporti non protetti, per tranquillità e per evitare di contagiare altre persone nel malaugurato caso in cui avesse contratto il virus.
Le ricordo che il preservativo protegge anche dalle altre patologie trasmissibili sessualmente, e che, oltre all'HIV, esistono molte altre malattie trasmissibili in questo modo, come l'epatite C e la sifilide (che sono tutt'altro che debellate).

Per il futuro la invito a comportarsi in modo tale da tutelare sè stesso dal punto di vista sia della salute sia del benessere psicologico, evitando cioè il rischio sia di contrarre patologie organiche sia di peggiorare il suo livello di ansia.

Le auguro che tutto si risolva per il meglio,
[#2] dopo  
Utente 180XXX

Iscritto dal 2010
è stato l'unico caso "non protetto"
per il test devo aspettare 40 giorni ? o lo faccio anche subito?
[#3] dopo  
Dr.ssa Flavia Massaro
52% attività
12% attualità
20% socialità
MARIANO COMENSE (CO)
Rank MI+ 84
Iscritto dal 2010
Mi spiace, non so risponderle.
Se nessun medico rispondesse può cercare informazioni ad es. su questo sito:
http://www.lila.it/info_aids_test.htm
[#4] dopo  
Utente 180XXX

Iscritto dal 2010
Premetto che è stata la prima volta, il test posso farlo a 40 giorni?
[#5] dopo  
Dr.ssa Flavia Massaro
52% attività
12% attualità
20% socialità
MARIANO COMENSE (CO)
Rank MI+ 84
Iscritto dal 2010
Gentile utente,

come le ho detto non so risponderle: dal momento che le ho segnalato quali strtture effettuano il test nella sua zona può telefonare direttamente lì per chiedere tutte le informazioni del caso.

Cordiali saluti,
[#6] dopo  
Utente 180XXX

Iscritto dal 2010
Grazie mille per il suo aiuto :)
Allora aspetto risposta da un altro medico
[#7] dopo  
Dr.ssa Flavia Massaro
52% attività
12% attualità
20% socialità
MARIANO COMENSE (CO)
Rank MI+ 84
Iscritto dal 2010
Visto che per ora non ci sono altre risposte le segnalo quanto riportato su sito del Ministero della Salute :

"Il test HIV

Per sapere se si è stati contagiati dall’HIV è sufficiente sottoporsi al test specifico per la ricerca degli anticorpi anti-HIV che si effettua attraverso un normale prelievo di sangue. Il test anti-HIV è in grado di identificare la presenza di anticorpi specifici che l’organismo produce nel caso in cui entra in contatto con questo virus.

Se si sono avuti comportamenti a rischio è bene effettuare il test dopo 3 mesi (periodo finestra) dall’ultimo comportamento a rischio. Tale periodo di tempo è necessario all'organismo per sviluppare gli anticorpi specifici contro l'HIV. E' opportuno fare sempre riferimento alla valutazione del medico che prescrive l'esame o del medico del Centro diagnostico-clinico, in quanto il periodo finesta potrebbe variare a seconda della tipologia del test utilizzato.

Bisogna tenere presente che durante il periodo finestra (periodo di tempo che va dal momento del contagio a quello della comparsa degli anticorpi) è comunque possibile trasmettere il virus pur non risultando positivi al test.

La Legge italiana (135 del giugno 1990) garantisce che il test sia effettuato solo con il consenso della persona.
Il test non è obbligatorio, ma se si sono avuti comportamenti a rischio sarebbe opportuno effettuarlo.
Per eseguire il test, nella maggior parte dei servizi, non serve ricetta medica; è gratuito e anonimo."

(da http://www.salute.gov.it/hiv/paginaDettaglioHiv.jsp?id=185&menu=test)

E' inoltre attivo il Numero Verde AIDS 800-861061 dell'Istituto Superiore di Sanita: può chiamare in anonimato senza problemi.


[#8] dopo  
Utente 180XXX

Iscritto dal 2010
Ho letto che con il test ELISA puà essere effettuato anche dopo 40 giorni e da una percentuale di positività del 98%
[#9] dopo  
Dr.ssa Flavia Massaro
52% attività
12% attualità
20% socialità
MARIANO COMENSE (CO)
Rank MI+ 84
Iscritto dal 2010
Chiami il numero verde, le daranno informazioni su tutto!
[#10] dopo  
Utente 180XXX

Iscritto dal 2010
Si certi, però per ora preferisco un parere da un medico del sito :)
[#11] dopo  
Dr. Mario Corcelli
52% attività
12% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 84
Iscritto dal 2009
Gentile Utente,

per prima cosa le posso già dire che i sintomi da lei lamentati non sono in relazione ad un eventuale contagio da HIV; il contagio da HIV infatti è generalmente asintomatico e come tale può restare anche per anni.

Può precisare il tipo di rapporto orale non protetto, ovvero se attivo (sua bocca -> pene) o passivo (suo pene -> bocca)?
[#12] dopo  
Utente 180XXX

Iscritto dal 2010
Il rapporto orale è stato effettuato da me (quindi mia bocca--> pene),secondo lei che dovrei fare? È stata la mia prima volta... Non ho mai avuto rapporti prima... Un test Elisa a 40 giorni va bene?
[#13] dopo  
Dr. Mario Corcelli
52% attività
12% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 84
Iscritto dal 2009
chiarito che si è trattato di un rapporto orale attivo non protetto (bocca verso pene), il rischio di contrarre malattie infettive è alto, non solo per HIV, ma anche di altre, come sifilide, papilloma virus, gonorrea, eccetera (la rinvio più sotto al link del mio articolo sull'argomento).
Lo sperma contiene un'alta carica virale e batterica.

Per l'HIV le consiglio di fare subito un test di partenza, per verificare la situazione attuale, quindi un test a 30-40 giorni ed un test a 90 giorni.
Un test negativo a 30-40 giorni dà già una sicurezza intorno al 95-97%, un test negativo a 90 giorni dà una sicurezza al 100%.

http://www.medico-legale.it/sesso_aids.html
http://www.medicitalia.it/minforma/igiene-e-medicina-preventiva/516-rapporti-sessuali-aids-misurare-rischio.html

http://www.medico-legale.it/aids_MTS.html
http://www.medicitalia.it/minforma/igiene-e-medicina-preventiva/517-aids-dintorni-malattie-trasmissione-sessuale-mts.html

Ci tenga al corrente, se lo desidera.

Cordiali saluti.
[#14] dopo  
Utente 180XXX

Iscritto dal 2010
Ok, grazie mille... Quindi devo richiedere un test Elisa ?
[#15] dopo  
Dr. Mario Corcelli
52% attività
12% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 84
Iscritto dal 2009
sì, ma alle scadenze da me indicate
[#16] dopo  
Utente 180XXX

Iscritto dal 2010
Ok! Ne faccio uno in partenza e uno a 30 40 giorni e uno a 90. Quindi se la persona era HIV positiva l infezione è quasi sicura? E Cmq non ho avuto contatti con lo sperma.
[#17] dopo  
Dr. Mario Corcelli
52% attività
12% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 84
Iscritto dal 2009
non si può affermare che l'infezione è sicura, ma solo che la probabilità di contagio è alta nel caso che quella persona sia sieropositiva

se non ha avuto contati con lo sperma (nel senso che non vi è stata eiaculazione in bocca?), sicuramente la mucosa della sua bocca è venuta a contato con il liquido pre-eiaculatorio, pure esso ricco di carica virale e pericoloso quanto lo sperma

ecco perchè bisogna sempre usare il profilattico anche nel rapporto orale non seguito da eiaculazione in bocca, proprio per evitare che anche il liquido pre-eiaculatorio venga a contatto con la mucosa della bocca
Inoltre, non bisogna dimenticare le altre MST, come avrà potuto leggere nel mio articolo "aids e dintorni"
http://www.medico-legale.it/aids_MTS.html
http://www.medicitalia.it/minforma/igiene-e-medicina-preventiva/517-aids-dintorni-malattie-trasmissione-sessuale-mts.html
[#18] dopo  
Utente 180XXX

Iscritto dal 2010
Esatto nessuna eiaculazione. Oggi sono 12 giorni dal rapporto a rischio, prossima settimana andrò a fare il test... Se fosse negativo la percentuale è buona ?
[#19] dopo  
Dr. Mario Corcelli
52% attività
12% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 84
Iscritto dal 2009
sì, il test ai 30 giorni va intorno al 95-97% di sicurezza
[#20] dopo  
Utente 180XXX

Iscritto dal 2010
E un test negativo fatto subito è utile ?
[#21] dopo  
Dr. Mario Corcelli
52% attività
12% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 84
Iscritto dal 2009
un test negativo fatto subito è solo una verifica della sua situazione di partenza, ma non dice nulla su un eventuale contagio
[#22] dopo  
Utente 180XXX

Iscritto dal 2010
Ok grazie mille, due giorni fa sono stato dal medico di famiglia e mi ha detto di non preoccuparmi perché il rischio è bassisimo e sarebbe solo inutile questo test, ma non mi sono fidato molto e mi sono rivolto qua che siete più esperti sull argomento! :)
[#23] dopo  
Utente 180XXX

Iscritto dal 2010
Martedi andrò a fare il Test, esattamente a 16 giorni dal Rapporto a rischio.
[#24] dopo  
Dr.ssa Flavia Massaro
52% attività
12% attualità
20% socialità
MARIANO COMENSE (CO)
Rank MI+ 84
Iscritto dal 2010
Bene, quando avrà gli esiti se vuole ce li faccia sapere.
Le auguro che vada tutto per il meglio,
[#25] dopo  
Dr.ssa Flavia Massaro
52% attività
12% attualità
20% socialità
MARIANO COMENSE (CO)
Rank MI+ 84
Iscritto dal 2010
Bene, quando avrà gli esiti se vorrà ci aggiorni.
Le auguro che vada tutto per il meglio,
[#26] dopo  
Utente 180XXX

Iscritto dal 2010
Okok, allora martedi andrò a fare il test (16 giorni)
poi penso di rifarlo il primo dicembre o il due (31-32 giorni dal rapporto a rischio) se è esito negativo quindi posso stare più tranquillp?
[#27] dopo  
Utente 180XXX

Iscritto dal 2010
Test HIV a 16 Giorni Negativo. Se vuole saperi altri valori mi dica pure..
[#28] dopo  
Dr. Mario Corcelli
52% attività
12% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 84
Iscritto dal 2009
bene, la situazione vicina a quella di partenza è ok
ora il test a 30-40 giorni potrà dare una sicurezza intorno al 95-97%
e quello a 90 giorni del 100%

attendiamo fiduciosi sulla loro negatività