Utente 156XXX
salve,3-4 mesi fà vi ho mandato un messaggio per i dolori al petto di mia mamma quando si spaventa e in ansia,é in ansia anche per cose futili,di solito ha solo dolore,solo una volta che si é spaventata tanto,oltre al dolore non riusciva a stare in piedi e voi mi avete risposto che forse é l'ansia e di fare un test da sforzo visto che ha il diabete,e il test da sforzo l'ha fatto il 30/07/2010 e il referto é TEST NEGATIVO PER ISCHEMIA M INDUCIBILE DOPO STIMOLO FARMACOLOGICO,ha fatto più visite cardiologiche+ECG e l'unico farmaco che le ha prescritto é la simvastatina 20 mg da prendere sempre 1 cp prima di coricarsi,é successo 2-3 volte che dopo aver vomitato ha avuto dolori al petto per 10 minuti,come deve fare?


vi ringrazio
cordiali saluti
[#1] dopo  
Dr. Fabio Fedi
28% attività
12% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2008
Gentile Signore,
vista la negatività del test provocativo, l'ipotesi di un dolore di origine cardiaca va almeno per il momento accantonata, mentre appare più probabile a questo punto quella di un problema gastro-esofageo (reflusso?).
Ne parli con il curante.
Cordiali saluti
[#2] dopo  
156030

dal 2012
deve fare una visita gastro-esofageo, visita gastroenterologica o altro?

vi ringrazio
cordiali saluti
[#3] dopo  
Dr. Fabio Fedi
28% attività
12% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2008
Formulare il sospetto diagnostico di malattia da reflusso gastroesofageo è abbastanza agevole e rientra nelle competenze del medico di famiglia. In caso di conferma di questa ipotesi, potrà eventualmente rivolgersi al gastroenterologo.
Cordiali saluti