Utente 135XXX
sono un uomo di 62 anni con normale alopecia andrologica; dall'inizio della primavera hanno cominciato a manifestarsi sulla testa, con particolare riguardo alla zona ancora capillifera, delle bollicine di piccola dimensione, di colore rosato e moderatamente pruriginose. L'andamento del fenomeno è stato altelenante senza mai passare del tutto e, alla fine di agosto, è divenuto molto manifesto e fastidioso, arrivando a ricoprire anche la zona non più coperta dai capelli. Il dermatologo che ho consultato mi ha sottoposto a patch test con risultato di positività:
balsamo del perù (++/++++) e cobalto cloruro (+++/++++). Ho sospeso l'uso di profumi e sostituito shampoo e bagno schiuma con prodotti anallergici di farmacia. Nel frattempo, con la temperatura più fresca, il fenomeno è diminuito e un breve trattamento di Clever 10mg e Olux schiuma hanno contribuito a farlo regredire quasi del tutto. Oggi però sono ricomparse alcune bollicine. Le uniche variazioni nella mia alimentazione nei giorni scorsi sono state l'assunzione di un gelato artigianale alla cioccolata ed un filetto di baccalà fritto. Che ne pensa? Ritiene che debba fare altri test? Può trattarsi di dermatite seborroica, visto che la mia cute del capo è grassa?
Non so cosa altro fare o a chi rivolgermi (sono residente nella zona di Roma.
Grazie anticipatamente
[#1] dopo  
Dr. Silvia Suetti
36% attività
8% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 60
Iscritto dal 2010
Prenota una visita specialistica
Gentile utente


lei ci descrive un cuoio capelluto glabro (parzialmente privo di capelli per alopecia androgenetica - calvizie): in questo contesto ed alla sua età le diagnosi differenziali aumentano: non si pensa piùù solo alla dermatite seborroica ed alla follicolite del cuoio capelluto (pur sempre possibili), ma bisogna integrare queste diagnosi potenziali anche con quadri iniziali di "discheratosi" del cuoio capelluto (lesioni pre-tumorali) le quali possono il linea tendenziale, dare anche agli esordi un sintomo pruriginoso, ed assomigliare anche a delle banali papulo-pustole.

Direi che la visita dermatologica non può mancare: la effettui con fiducia e chiarirà con esattezza il suo problema

cari saluti