Utente 426XXX
Ho sentito parlare di questo integratore a base di arginina che a leggere su internet serve a moltissime cose oltre che a favorire l'erezione.
volevo chiedere se questo fosse assunto per un periodo di tempo e poi sospeso l'erezione ne risentirebbe? non vorrei che il corpo diciamo si "abitui" a questa sostanza e non se ne possa più fare a meno.
un'altra cosa: ha la stessa funzione del viagra o favorisce l'erezione ma solo se sotto stimolo sessuale?

ringrazio anticipatamente per le risposte che spero mi verranno date per chiarire i miei dubbi.

cordiali saluti

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Utente 426XXX

Iscritto dal 2007
vi prego qualcuno risponda
[#2] dopo  
Dr. Francesco Saverio Ruggiero
52% attività
20% attualità
20% socialità
AVELLINO (AV)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2003
Prenota una visita specialistica
Gentile utente,

ha gia' avuto sufficienti e valide risposte nel consulto precedente.
La sua giovane eta' richiede una buona valutazione andrologica ed un chiaro rapporto con il suo medico di famiglia.

Cordiali Saluti
Dr. F.S. Ruggiero

http://www.francescoruggiero.it
[#3] dopo  
Dr. Diego Pozza
40% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2000
caro lettore,
si tratta di uno dei tanti farmaci "miracolosi", "strepitosi" pubblicizzati specie su WEB e che appartengono ai classici "ricostituenti" che di farmacologico hanno veramente "poco" ma possono avere un effetto "placebo" positivo e un danno economico sicuro
Cari saluti
[#4] dopo  
Utente 426XXX

Iscritto dal 2007
La ringrazio per la tempestiva risposta.

cordiali saluti
[#5] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Caro lettore,
se posso aggiungere una osservazione. Prima di prendere un qualsiasi farmaco, anche quelli che appartengono alla classe dei ricostituenti e delle vitamine, è sempre bene prima capire il perchè del problema che ci porta ad richiedere una terapia.
Un cordiale saluto.

Giovanni Beretta
www.andrologiamedica.org