Utente 451XXX
Buongiorno,
non so se ho scelto la specialità giusta. E' un sintomo a me sconosciuto! E anche al mio medico, non sapeva che dirmi!!! Stamattina mi sono svegliata con un forte intorpidimento della gamba e del braccio destri ma senza formicolio (se può servire saperlo da un paio di giorni ho mal di gola e un po' di mal di testa, sintomi influenzali che sto combattendo bene col flomax). Dopo più di 12 ore la gamba e il braccio ancora non hanno la normale funzionalità, sono come "compressi" e non li muovo bene. Erano un po' gonfi ma ora sono normali a parte un leggero gonfiore sopra il ginocchio. Che peraltro non riesco più a piegare del tutto. Non ho subito traumi nei giorni passati, né soffro di particolari patologie, faccio sport, sono in forma. Ho fatto l'ultimo elettrocardiogramma un anno e mezzo fa ed era tutto a posto. Se può servire saperlo è stata una settimana stressante emotivamente e da tre giorni ho una puntura di zanzara molto insolita, si è seccata ma ancora c'è! Una mia amica mi ha parlato della coxalgia del figlio di una sua amica ma io non vedo a occhio lividi quindi presumo non vi siano versamenti...Non so cosa pensare, la mia gamba e il mio braccio non tornano normali, quando ieri sera era tutto a posto. Un mio amico mi ha suggerito "cervicale". Mia madre ne soffre dall'età di 30 anni circa ma senza questi sintomi. Potrebbe essere? Domani forse andrò al pronto soccorso...il mio medico non mi è di nessun aiuto, purtroppo. Ah, mesi fa mi si gonfiarono per la prima e unica volta le caviglie in modo abnorme. Ma dopo pochi giorni tornarono normali. Feci un controllo specifico (ecodopler? Non ricordo...si vedevano le vene delle mie gambe su un monitor)e tutto risultò perfetto. Ha a che fare con l'età? Penso di essere ancora giovane per problemi circolatori ma vai a sapere... Non ho avuto gravidanze ancora. Ho la pressione un po' bassa e un po' di anemia.
La ringrazio anticipatamente, Federica
[#1] dopo  
Dr. Luigi Marino
56% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 96
Iscritto dal 2004
Prenota una visita specialistica
gentile signora,
una puntura da zecca può dare sintomi simili, ma non visitandola è impossibile formulare una diagnosi.
Il quadro descritto mi sembra acuto e meritevole di attenzione, per cui mi permetto di suggerirLe di recarsi stasera stessa al Pronto Soccorso e non escludere una buona ed approfondita valutazione neurologica, non vorrei ci fosse una irritazione a carico del sistema nervoso.
Lei è una donna giovane, ma siamo nel 2007 ed abbiamo l'obbligo di curarci e di approfondire la Sua sintomatologia
in bocca al lupo
SUO PROF LUIGI MARINO
[#2] dopo  
Utente 451XXX

Iscritto dal 2007
La ringrazio molto...
ieri sera sono allora andata al pronto soccorso e ho atteso 4 ore per poter essere visitata! Riflessi normali, sensibilità ed equilibrio normali... Non avevo febbre e la puntura a loro sembrava normale (a me no, ancora ce l'ho!! E ha due crosticine fisse)quindi hanno escluso la zecca. Se il disturbo dovesse continuare allora dovrei considerare la valutazione neurologica, un dottore mi ha consigliato un nerofisiopatologo. Stamattina ho fatto un prelievo di sangue e martedì avrò le risposte. Intanto stamattina mi sono svegliata con dolori ai polsi e alle caviglie, alle mani e ai piedi e la mano destra era un po' gonfia. Il ginocchio va meglio ma il dito indice della mano destra è molto gonfio. Un fortissimo mal di testa, insolito per me, non ne ho mai sofferto. Molto raramente e non così forte. Aspetto le analisi e poi decido ma certo che tutti sono sorpresi e non sanno che pesci pigliare!!! Spero di dormire stanotte, mi hanno detto che probabilmente è stress e che dovrei riposare. Spero di dormire bene stanotte...
Una curiosità: perché ha risposto lei che è un oculista e non un neurologo o uno specializzato in infezioni e infiammazioni? O un ortopedico, tutt'al più.
Grazie ancora,
Federica
[#3] dopo  
Dr. Luigi Marino
56% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 96
Iscritto dal 2004
Cara Federica,
le ho risposto alla luce di 25 anni di laurea , qualche docenza e tanta passione per il mio lavoro...
sono contento che non sia una infezione da zecca

infatti le Rickettsiosi trasmesse da zecca

Le Rickettsiosi appartengono al gruppo delle febbri esantematiche e sono causate da rickettsie, batteri trasmessi da ‘zecche dure’ ampiamente distribuite in tutto il mondo. Il gruppo delle rickettiosi trasmesse da zecca è composto da:

*

Febbre esantematica delle montagne rocciose FEMR (diffusa in tutti gli Stati Uniti e diagnosticata principalmente da aprile a settembre)
*

Febbre da morso di zecca africana
*

Tifo da zecca di Queensland
*

Febbre da zecca dell'Asia Settentrionale
*

Febbre bottonosa

Febbre bottonosa del Mediterraneo
E’ la rickettsiosi più diffusa nell’area del Mediterraneao e in Italia. La Febbre bottonosa del Mediterraneo viene trasmessa da diverse specie di zecche dure e soprattutto da Rhipicephalus sanguineus, un parassita abituale di cani e altri animali domestici e selvatici (conigli, lepri, ovini, caprini e bovini). L’agente patogeno della febbre bottonosa del Mediterraneo è rappresentato dalla Rickettsia conorii e da altre rickettsie.

Generalmente la malattia ha un periodo di incubazione fra cinque e i sette giorni dopo il morso della zecca infetta. L’esordio della malattia è improvviso, con sintomi simili a quelli dell’influenza (febbre moderata o elevata accompagnata da brividi, astenia, cefalea, malesseri generali). Dal terzo al quinto giorno di incubazione la malattia si manifesta con un esantema maculo-papuloso che interessa anche le piante dei piedi e i palmi delle mani. Questo è il sintomo della vasculite dovuta all’infezione. Nei casi non complicati, un trattamento antibiotico riesce a fermare la febbre nel giro di 2-3 giorni.

Comunque aspettiamo gli esami , potrebbe essere solo un fenomeno reumatico...
a presto
SUO DOC
ps ho anche lavorato un anno e due mesi in africa...
[#4] dopo  
Utente 451XXX

Iscritto dal 2007
Grazie per la sua gentilezza e disponibilità, doc.Luigi,
in effetti come ottico lei ha un'esperienza di vita e professionale che va molto al di là della sua specializzazione... :)"il medico senza frontiere" era uno dei mestieri che avrei voluto fare!
Come lei dice probabilmente è un fenomeno reumatico, da sabato mattina mi fanno un gran male le mani e sono gonfie. Sono molto preoccupata perché io sono una disegnatrice e vorrei anche riprendere a modellare e scolpire...
Ho preso molta umidità in questi giorni e si vede che ero indebolita da un periodo di stress emotivo e fisico, inoltre faccio sport all'aperto da una decina d'anni (pattinaggio su strada, snowboard e sci da 25 anni!) e allora ecco lì. Spero si possa curare.
Se non le è di disturbo le farò sapere i risultati delle analisi, anche se non penso siano specifici per i reumatismi. Giovedì il mio medico non aveva considerato questa ipotesi...
Saluti e a presto,
Federica



[#5] dopo  
Dr. Giovanni Migliaccio
56% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 96
Iscritto dal 2006
Gentile signora,
forse la visita presso un neurologo/neurochirurgo potrebbe essere utile.
I sintomi da Lei descritti, in verità con pochi dettagli, sembrerebbero dovuti a una ipostenia la cui origine centrale o periferica, cioè a partenza dal cervello o dai nervi del midollo spinale, andrebbe meglio indagata sia con un esame clinico sia con gli esami strumentali.
Anche la causa reumatica non è da escludere.
Cordialmente

Dottor Giovanni Migliaccio
Specialista in Neurochirurgia
Ospedale Fatebenefratelli & Oftalmico
Milano