Utente 863XXX
Salve gentili Medici,
sono un ragazzo di 28 anni ed ho quest'oggi bisogno di chiarire una "stranezza" relativa al comportamento di un mio occhio. Nel pomeriggio di ieri, dopo aver dormito un paio d'ore, mi sono svegliato ed avevo la vista dell'occhio destro abbastanza appannata, annebbiata. Il problema non si è risolto neppure dopo che sono passate circa 24 ore, aver messo un pò di acqua fredda nell'occhio stesso, insomma aver fatto ciò che è necessario in tali casi; o al limite l'appannamento si è ridotto ma non scomparso: l'occhio destro oggi di fatto vede meno del sinistro, anche se di molto poco. Dall'ultima visita oculistca effettuata un annetto fa risulto miope ad entrambi gli occhi per 0.75 gradi. Questo comportamento dell'occhio può dipendere dalla posizione assunta dalla testa e quindi dalla pressione dell'occhio sul cuscino oppure entrano in gioco altre cause in tal situazione?

Altro "dilemma": mi guardo allo specchio e mi vedo l'occhio destro divergente (cioè che guarda un minimo più a destra, rispetto al passato), però dall'ultimo controllo oculistico non risulta nessun tipo di disallinemamto che possa essere intervenuto agli occhi di recente. Sarà tutto ciò nella norma?

Grazie delle risposte.
[#1] dopo  
Dr. Diego Micochero
32% attività
4% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2006
Probabilmente il calo visivo è dovuto ad una lieve deformazione della cornea avvenuta in seguito ad una compressione durante il sonno e non ad un aumento dlla miopia.
Sono eventi frequenti, e come lei ha notato regrediscono spontaneamente nel giro di 24-48 ore.
Se il problema persiste deve ovviamente contattare il suo oculista, in caso contrario non si preoccupi.
Se alla visita oculistica non è stato rilevato nulla non si preoccupi, ma osservi se periodicamente la cosa si ripete, specialmente la sera quando è stanco
Cordialmente