Utente 190XXX
Salve volevo porre una domanda per quanta riguarda la sindrome dell'ovaio policistico e dell' insulino resistenza, mi è stata data metformina che assumo da anni ormai con scarsissimi risultati poiche' vado spesso in ipoglicemia assumendone 2 al giorno da 500mg(pranzo e cena); il ciclo non mi viene quasi mai, perdo molti capelli soprattutto senza metforal o con cibi ricchi di cairboidrati ho una glicemia a digiuno 68 e un insulinemia di base a 18(senza dieta e attivita' fisica), mi chiedevo se facendo del moto e dieta con tali valori potevo prendere mezza pasticca a ogni pasto(colaz.pranz.e cena) invece di 2, e quindi 750 mg, in piu' la metformina peggiora la mia situazione anemica e di assorbimento di b12, cosa devo fare riduco i quantitativi??

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Dr. Oreste Pascucci
28% attività
0% attualità
16% socialità
LAURIA (PZ)
Rank MI+ 44
Iscritto dal 2009
Gentile utente,
se il dosaggio attuale le provoca ipoglicemia, è consigliabile ( previo consulto con il suo medico), una riduzione del dosaggio e un controllo eseguendo un profilo glicemico. L'attività fisica è sempre consigliabile, ma prima è necessario un buon controllo dei valori glicemici. Ha problemi tiroidei?
Le invio cordiali saluti e rimango a sua disposizione.
[#2] dopo  
Utente 190XXX

Iscritto dal 2011
si grazie, la curva glicemica e' sempre stata apposto e invece quella dell'insulinemia che non va dopo i pasti, la tiroide per adesso e' nella norma ma sto facendo gli anticorpi tiroidei per vedere se cè qualche inizio di tiroidite, poi la metformina la tollero' meglio anche a livello gastrico almeno ogni 12 ore, non riesco a prenderla 3 volte al giorno i medici dicono che la dose è di 3 al giorno da 500 in genere, ma io mi sento male e piu' ne prendo e piu' stranamente il ciclo peggiora cioe' mi viene sempre piu' scarso, la prendo solo per il problema dei capelli ke non so se mi cadono per un anemia cronica o per l'insulino resistenza perche' basta ke mangi qualcosa di dolce o che io non assuma il farmaco che ne perdo tantissimi, e' una cosa assurda quella che mi accade e nessuno riesce a risolvermela, prendendone una ogni 12 ore resta cmq il fatto che un pasto mi resta scoperto e non riesco a trovare una dose appropiata peso 63kili per 1.65 e ho la tendenza a metterli nel giro vita dove insulina e cortisolo agiscono, cosa devo fare quanta ne dovrei prendere con una glicemia a 69 e un insulinemia a 18 considerando dieta e movimento??
[#3] dopo  
Dr. Oreste Pascucci
28% attività
0% attualità
16% socialità
LAURIA (PZ)
Rank MI+ 44
Iscritto dal 2009
La caduta dei capelli è dovuta principalmente all s. dell'ovaio micropolicistico e all'anemia, così l'irregolarità del ciclo mestruale.
Si associa a tutto questo anche lo stress che quotidianamente ha.
Ha fatto un dosaggio ormonale ( FSH,DHEAS; ecc)? Ha provato altre terapie, specifiche per il problema dell'ovaio micropolicistico? L'acido folico, la carnitina,coenzima Q10 ed antiossidanti, potrebbero aiutarla ( deve però chiedere consigli al suo medico).

Rimango a sua disposizione.
Buona domenica.
[#4] dopo  
Utente 190XXX

Iscritto dal 2011
ho provato inofolic ma mi sono trovata peggio anche perche' lo facevo assieme a metformina e poi le varie pillole belara yasmin ma anche se migliorano i capelli poi sono a disagio per il peso e la cellulite per questo non so come uscirne...fsh ed lh sono invertiti tipico dell' ovaio micro policistico, il dheas, testosterone sono normali e il delta 4 anfrostenedione che non dobrebbe essere piu' alto di 3.30 e invece a 4.29 e ho notato che quando l'insulina e' piu' bassa anche quello rientra nei valori... per cio' che riguarda carnitina e Q1O non ho mai provato...a parte i classici bioscalin, cistidil che non danno molti risulatati
[#5] dopo  
Dr. Oreste Pascucci
28% attività
0% attualità
16% socialità
LAURIA (PZ)
Rank MI+ 44
Iscritto dal 2009
L'insulino resistenza le fa aumentare l'androstenedione, tenuto a valori di poco superiori in parte dalla metformina e riduce fino ad annularla la ritmicità dell LH. In persone normopeso, la metformina da risultati minori che in persone che hanno un aumento del peso e quindi dell'adipe.
Alla sindrome dell'ovaio policistico, concorrono diversi aspetti e problematiche. Una di questi è l'aumento dello stress ossidativo e la probabile riduzione dell'ossido nitrico.Alla luce di questo problema, sono state somministrate ( con diversi risultati),alcune "sostanze" come l'arginina e n acetilcisteina ed altre.Non posso darle ulteriori consigli, dato il limite del consulto on line, soprattutto per quanto riguarda consigli "farmacologici", il mio, voleva essere un modo per indicarle che ci sono altre "strade" da poter percorrere e magari può chiedere al suo medico un parere.
Riamngo a sua disposizione per altri chiarimenti.
Buona domenica.
[#6] dopo  
Utente 190XXX

Iscritto dal 2011
Intanro grazie per la disponibilita', comunque io non sono normopeso perche' da 50 kg sono passata a quasi 65 con questo problema e poiche' non sono alta la differenza si vede e come rispetto a com'ero...per quanto riguarda gli aminoacidi e antiossidanti da lei indicati non ho mai provato...grazie
[#7] dopo  
Utente 190XXX

Iscritto dal 2011
Dimenticavo perdo anche ciglie e sopracciglie ...e' una situazione insostenibile, non sapevo che nell' ovaio policistico si perdevano pure le cilia ma mi pare strano di solito e' la tiroide che fa cadere gli annessi ma ripeto per ora e' nella norma ho un tsh di 2.70mcU/ml val normali 0.27-4.2; e un ft4 di 0.93ng/dl val.normali 0.93-1.7